La Provincia di Ancona vende a Univpm il Palazzo di vetro e il Rettorato

Nell'accordo tra le due parti è previsto il recupero degli immobili dove torneranno ad essere concentrati sia gli uffici del Rettorato sia quelli della Provincia. Cerioni: «Un importante progetto di riqualificazione urbana di grande rilevanza per la città di Ancona»

Firma tra Univpm e Provincia
Il momento della firma tra Univpm e Provincia di Ancona, con Valenti e Basso

ANCONA – La Provincia di Ancona vende e trasferisce all’Univpm il Palazzo del Rettorato e il Palazzo di Vetro ex sede dell’amministrazione provinciale, ubicati tra piazza Roma, via Villafranca e corso Stamira. Il 23 settembre, nello studio del Notaio Sabatini di Ancona, è stato firmato l’atto di compravendita, sottoscritto dal direttore generale dell’Univpm Rosalba Valenti, e dal dirigente della Provincia di Ancona Fabrizio Basso.

Questo è il primo passo di un accordo di partenariato tra pubblico e pubblico per la ristrutturazione e l’ampliamento degli immobili. Ora l’Università Politecnica della Marche, una volta completati i livelli di progettazione, potrà procedere all’appalto dei lavori per dare forma al progetto di ristrutturazione dei due edifici.

È previsto il recupero degli immobili dove torneranno ad essere concentrati sia gli uffici del Rettorato sia quelli della Provincia di Ancona.

Il rendering del progetto Univpm – Provincia di Ancona

«Esprimo soddisfazione per l’avvenuta sottoscrizione che fa seguito all’accordo di partenariato pubblico/pubblico siglato il 19.06.2018 (per la Provincia dalla Presidente di allora, Liana Serrani) e a successivi atti amministravi, che hanno visto il costante coinvolgimento del Consiglio Provinciale, da ultimo nella seduta del 19.09.2019, quando l’organo consiliare all’unanimità ha approvato la proposta del comitato paritetico ed approvato gli schemi contrattuali», ha detto il presidente della Provincia di Ancona, Luigi Cerioni. «La firma racchiude soddisfazione per gli obiettivi dell’accordo che tra alcuni anni potranno vedersi concretizzati. Nello specifico: la nuova localizzazione delle rispettive sedi istituzionali (Provincia e Univpm), assicurando continuità alla tradizionale presenza di tali sedi nel centro di Ancona e la realizzazione di un importante progetto di riqualificazione urbana di grande rilevanza per la città di Ancona».

«Oggi si avvia il progetto del nuovo rettorato, un progetto non solo della Politecnica ma dell’intera città di Ancona che vedrà il centro prendere vita su attività che coinvolgeranno i più giovani nello studio, nel proporre startup innovative, nell’essere proattivi verso la società» è il pensiero di Sauro Longhi, rettore dell’Università Politecnica delle Marche. «Abbiamo avuto una fattiva collaborazione con la Provincia di Ancona proprietaria degli immobili e una piena condivisione con il passato presidente Liana Serrani e l’attuale presidente Luigi Cerioni. Fin dal primo istante c’è stata la piena collaborazione da parte del sindaco di Ancona Valeria Mancinelli nel condividere tutti gli obiettivi del progetto. Ereditato dal precedente rettore Marco Pacetti, il nuovo rettorato vedrà la sua realizzazione con il rettore entrante Gian Luca Gregori».