Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Primo intervento di pulizia sulle panchine del Passetto. Il sindaco Mancinelli: «Occorre far crescere il senso civico»

Le sedute deturpate erano state riqualificate lo scorso maggio con una spesa pari a 38 mila euro. Contemporaneamente, sta proseguendo la riqualificazione di circa 230 panchine in legno in diverse zone della città

Intervento di pulizia su una delle panchine imbrattate

ANCONA – È iniziata questa mattina, al Passetto, la rimozione delle scritte dalle panchine imbrattate. È stata la stessa ditta che ha provveduto alla ripulitura delle panchine di piazza Cavour ad intervenire per un primo trattamento sulle sette panchine della zona del Belvedere del Passetto vandalizzate, probabilmente, nella notte tra l’1 e il 2 novembre. A questo primo intervento, ne farà seguito un altro per una pulitura più a fondo.

Le panchine deturpate erano state riqualificate lo scorso maggio con una spesa pari a 38 mila euro. «Se i fenomeni di inciviltà sono così numerosi è difficile contenerli solo con la prevenzione e solo con la repressione – afferma il sindaco Valeria Mancinelli al riguardo – Bisogna che cresca un senso civico diffuso altrimenti è come cercare di trattenere l’acqua con le mani. Noi continueremo a pulire dove sporcano, a pulire dove imbrattano, ma se in una zona come il Passetto dove sono presenti numerosi cestini poi si ritrovano ancora i rifiuti a terra, questo dimostra che c’è proprio volontà di sporcare. Occorre far crescere il senso civico nella città».

Una delle panchine imbrattate

«Si tratta di una azione vigliacca – afferma l’assessore alle Manutenzioni, Sefano Foresi – attuata nei confronti di un’area nella quale si sta lavorando con più progetti per una riqualificazione mirata. Invito i cittadini a vigilare affinché possiamo insieme preservare questo bene comune. Faremo di tutto per individuare i colpevoli».

Sono invece 230 le panchine in legno riqualificate o in corso di riqualificazione da parte dell’Amministrazione in diversi punti della città. L’intervento che, consiste nella riverniciatura e sistemazione delle assi delle sedute e degli schienali, ha un costo superiore ai 36 mila euro. «Siamo intervenuti con l’obiettivo di salvaguardare questo importante patrimonio della città», spiega l’assessore Foresi.

Panchina riqualificata in corso Carlo Alberto

Soggette ad intervento le tre aree verdi di Posatora – parco Belvedere, parco Fiorani e Adrio Francella dove sono state risistemate 42 panchine, più 7 panche da pic nic dotate di tavolo e sedute. In piazza Ugo Bassi ripristinate 35 panchine; in fase di attuazione la riqualificazione delle panchine di Corso Carlo Alberto dove 40 sono state quelle sottoposte ai lavori. Dopo lo sfalcio delle siepi e, appena terminerà la manifestazione del Mercato Europeo, saranno oggetto di ripristino anche le 98 panchine situate al Viale della Vittoria. Inoltre stanno proseguendo le potature di alberi e siepi in città. A Torrette, il 30 ottobre, la ditta incaricata ha provveduto ad effettuare potature delle siepi di via Esino e di via Ete nei pressi del campetto sportivo. Successivamente l’intervento di potatura continuerà a Collemarino.