Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Prima il furto poi la fuga da film per mezza Falconara: in arresto due ladre incinte

Una di 20, l'altra di 30 anni, entrambe serbe e in dolce attesa: avevano rubato un salvadanaio di una giovane coppia con 2.500 euro per le vacanze, prelevandolo da casa

La Fiat 500 rossa usata dalle due donne per la fuga

FALCONARA – Dapprima avevano rubato un salvadanaio con 2.500 euro all’interno di una casa. Poi, quando intercettate dai carabinieri della Tenenza di Falconara, si sono date alla fuga con una Fiat 500 rossa per le vie della città. A seguito del rocambolesco inseguimento, sono state bloccate al centro commerciale Le Ville e arrestate due donne di origine rom, ora in custodia cautelare nel penitenziario pesarese di Villa Fastiggi.

È accaduto ieri, nel cuore della città. A seguito di alcuni furti nelle abitazioni, consumati nelle mattinate tra il 9 e il 10 aprile – in via Leopardi dalla famiglia B. e in via Corridoni dalla famiglia S. – e che avevano scatenato spavento e un grande tam tam sui social, i militari falconaresi guidati dal tenente Michele Ognissanti hanno deciso di predisporre servizi mirati con personale in borghese (ben undici uomini), per tentare di intercettare i malviventi. Quest’ultimi che, approfittando del mercato centrale e dunque del maggior numero di persone in giro, avrebbero potuto tentare di introdursi ancora negli appartamenti altrui.

Detto, fatto. Attorno all’ora di pranzo, una pattuglia composta da una donna e un uomo, fingendo di fare acquisti tra le bancherelle, ha individuato le due donne, entrambe in dolce attesa, di 20 e 30 anni, transitare nella Galleria di via Bixio con fare losco. Oltretutto erano state notate poco prima mentre uscivano da un portone (sempre nei paraggi dove erano avvenuti i furti dei giorni precedenti), per poi fermarsi e guardarsi attorno nervosamente. Seguite passo passo dai carabinieri, si sono dirette alla Fiat 500 parcheggiata in via Trento. Una volta dentro l’abitacolo hanno iniziato a muoversi concitatamente, come volessero liberarsi di qualcosa che nascondevano sotto la gonna. Un indizio in più. Tanto che le altre pattuglie in zona sono state fatte convergere in via Bixio e Leopardi. A quel punto i militari sono intervenuti intimando l’atl per un controllo. La loro risposta? Prima dentro e via di gran carriera in fuga solitaria sulla Flaminia, direzione Ancona.

Ne è nato un inseguimento da film, con la macchina subito raggiunta dalla pattuglia istituzionale che, con sirene e lampeggianti, si è posta all’inseguimento. Le due rom, dopo aver percorso la Statale per alcune centinaia di metri, sono risalite in via San Martino, tra l’altro sfrecciando nei pressi della caserma dei carabinieri, per poi imboccare contromano via Puglie ed essere braccate da un’altra pattuglia, che sopraggiungeva frontalmente, davanti al Centro Commerciale Le Ville.

A quel punto i sospetti dei militari si sono rilevati totalmente fondati. Le due avevano appena consumato il furto nel condominio del centro, dopo aver forzato la porta con un grosso cacciavite, asportando un salvadanaio di una giovane coppia con dentro un intero anno di risparmi. C’era scritto, sopra, “Vacanze 2021”. Con la speranza di poter tornare a viaggiare, pur in un periodo in cui si fa fatica anche solo ad immaginarlo per via del Covid. Dentro c’erano 2.500 euro. Che le giovani future madri serbe, in stato di avanzata gravidanza e peraltro prive di un’abitazione fissa, avevano portato via senza farsi troppi scrupoli.

La refurtiva recuperata

Stamattina il giudice Carlo Cimini ha convalidato l’arresto delle due, già note alle forze dell’ordine per una sfilza di reati contro il patrimonio commessi in tutta Italia. Contestualmente è stata disposta la custodia cautelare in carcere (a Villa Fastiggi). Sono state inoltre sanzionate per l’inosservanza delle prescrizioni Covid, in quanto mantengono la residenza anagrafica a Roma. Ed infine saranno proposte per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Falconara: il loro rientro non è atteso nel breve periodo.