Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Prendersi cura degli altri, Simona Paladini e il suo lavoro di massofisioterapista

Rispettare i tempi della terapia, porre attenzione ai bisogni delle persone, restituire fiducia in se stessi: l’approccio alla massofisioterapia della professionista di Ancona

La massofisioterapista Simona Paladini

ANCONA – Rispettare i tempi della terapia, senza forzare né accelerare quando non vi sono le condizioni. È l’approccio di Simona Paladini, massofisioterapista da quasi 20 anni. «Mi piace accompagnare con professionalità e rispetto le persone al ripristino della condizione ottimale – le sue parole -. Sin da piccola sentivo che avrei indossato un camice: aiutare gli altri e essere un riferimento per loro era molto importante per me».

«Sono una persona attenta ai bisogni degli altri, specie per le questioni particolarmente delicate – ci dice Simona Paladini, il cui ambulatorio si trova in corso Garibaldi 38 ad Ancona -. Sono infatti specializzata ed esperta nel trattamento dei linfedemi primitivi e secondari sui pazienti oncologici e non. Ho all’attivo anche alcune pubblicazioni su The European Journal of Lymphology nel 2003, 2006 e 2008 di cui sono molto fiera e che negli anni sono servite come materiale di studio e di ricerca in tutta Italia. Sono una persona schiva, mi piace cucinare, amo i gatti e mi piace molto passeggiare nella natura. Conduco una vita riservata, a contatto con gli affetti e il mio territorio. Mi piace studiare e approfondire tutti gli ambiti del mio lavoro, specie appunto quello che riguarda la cura riabilitativa post traumatica. I miei pazienti trovano in me una persona attenta ai loro bisogni, affidabile e preparata. Il mio atteggiamento è sempre quello del rispetto dei tempi della terapia, non amo forzare per accelerare il recupero quando non ce ne sono le condizioni».

La competenza è indubbiamente uno dei suoi punti di forza. «Credo ci siano pochi professionisti con queste specializzazioni supportate dall’esperienza – osserva Simona Paladini -. Sono da molti anni la fisioterapista dell’Andosi (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di Ancona e ho accompagnato donne al recupero della funzionalità del loro corpo dopo interventi sia semplici che complessi, terapie e innesti. Naturalmente, i linfedemi non riguardano soltanto le patologie oncologiche e io sono specializzata in tutta questa area con anni e anni di affiancamento ai migliori fisiatri della nostra zona. Da molti anni ho il mio ambulatorio in centro ad Ancona, ma naturalmente molto spesso lavoro a domicilio del paziente».

La massofisioterapista Simona Paladini

Una professione, la sua, in costante evoluzione. «Da qualche anno – evidenzia la massofisioterapista di Ancona – mi sono appassionata ad un ambito molto vicino a quello del trattamento e della cura, che è quello della medicina estetica, o estetica medicale come è più corretto dire. Esistono macchinari, percorsi, trattamenti che sono di specifica competenza del personale medico e io ho visto in questo ambito un completamento di quello che faccio. Pertanto ho investito nell’acquistare macchinari di altissimo livello e sicurezza, nonché in corsi di formazione specifici per offrire alle persone trattamenti per il viso e per il corpo non invasivi, ma efficaci e sicuri».

Simona Paladini specifica ulteriormente di cosa si tratta: «Oltre alla cura e alla funzionalità del proprio corpo, è innegabile che ognuno di noi tragga beneficio e sicurezza in sé stessi nell’avere un aspetto curato e gradevole. I trattamenti altamente specialistici che offro, e che mi differenziano totalmente da quelli che si possono ad esempio trovare presso un centro estetico o una palestra, sono proprio allineati con il mio pensiero e la mia sensibilità: senza forzare la natura e senza stravolgere la fisionomia della persona, garantisco trattamenti ringiovanenti per il viso, dimagranti e rassodanti per il corpo senza dovere ricorrere alla chirurgia o ad altri sistemi più invasivi. Oggi la scienza e la tecnologia – prosegue – mettono a disposizione delle strumentazioni fantastiche, che consentono risultati visibili e duraturi senza soffrire e senza sembrare “diversi” da un giorno all’altro. Ne sono molto soddisfatta e la risposta delle persone, anche uomini, devo dire, è molto incoraggiante. Specie dopo due anni di limitazioni, di scarsa attività fisica, di distanziamenti e mascherine, è facile avere perso un po’ il contatto con il proprio aspetto e ritrovarsi ora con qualche ruga in più, qualche cedimento cutaneo o rilassamento del corpo. Con un adeguato stile di vita e qualche trattamento, siamo in grado di stare meglio, piacerci di più e recuperare un po’ di serenità».

Si avvicinano le festività e Simona Paladini non intende farsi cogliere impreparata. «Per venire incontro alle esigenze di tutti, ho deciso di prolungare fino al prossimo 8 dicembre il Black Friday, offrendo sconti del 20% su trattamenti di estetica medicale – riferisce -. Vorrei anche però incoraggiare, attraverso promozioni ad hoc, chi vuole farsi un regalo, o donare dei trattamenti, proponendo dei pacchetti come cadeau natalizio: sono regali graditi e, inoltre, molto discreti. Spesso le persone non hanno piacere di fare sapere che si sottopongono a trattamenti estetici e in questo devo dire che confermo la mia indole: il mio ambulatorio è innanzitutto un centro fisioterapico e riabilitativo in cui riservatezza e attenzione vengono prima di tutto il resto».

La massofisioterapista Simona Paladini