Ruote di automobili, caschi e bottiglie: a Portonovo i volontari ripuliscono il bosco

Una cinquantina di persone, tra cui tanti giovani e bambini, hanno voluto dare il loro contributo con una giornata all'insengna dell'ecologia, promossa dal Circolo naturalistico il Pungitopo di Legambiente

I rifiuti raccolti dai volontari
I rifiuti raccolti dai volontari

PORTONOVO- “Alla scoperta del sentiero del bosco” è la bella iniziativa di volontariato ambientale ideata dal Circolo naturalistico il Pungitopo di Legambiente che, nel pomeriggio di sabato 1 giugno, ha coinvolto una cinquantina di persone, tra cui tanti giovani e bambini che hanno voluto dare il loro contributo con una giornata all’insengna dell’ecologia. Attrezzati con guanti, bustoni e tutto quanto l’occorrente, si sono ritrovati nel bosco che dalla piazza di Portonovo sale verso monte e hanno “fatto pulizia” raccogliendo, in poco più di 300 metri, lungo il sentierino che percorre il bosco, una quantità di rifiuti impressionante. Non sono mancate ruote di automobili, caschi, mastelle e, in meno di due ore, grazie al grande lavoro di squadra, sono stati riempiti oltre trenta sacchi, con una netta prevalenza di bottiglie di vetro e di plastica. Si tratta di rifiuti gettati irresponsabilmente per lo più dalle automobili al ritorno dalla baia: un comportamento incivile, di mancanza di cura dell’ambiente che regna, purtroppo, lungo tutte le strade, e che non sfugge allo sguardo dei numerosi camminatori che le percorrono a piedi.

I volontari hanno potuto apprezzare, anche grazie alla presenza di due giovanissimi musicisti, la bellezza del luogo e la possibilità che la fruizione del bosco possa essere accompagnata anche dalla realizzazione di un sentiero pedonale che dalla rotatoria a monte scenda sino al parcheggio.