Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Portonovo raggiungibile a piedi, il Comune di Ancona riapre l’antico sentiero

Iniziata la progettazione della vecchia mulattiera che collega la baia con la rotatoria a monte. Stanziati 250 mila euro. Stimati 350 giorni per la realizzazione del progetto. L'assessore Manarini: «Pedonale pronta per l'inizio dell'estate»

Portonovo
Uno scorcio dal vecchio sentiero di Portonovo

ANCONA – Raggiungere la spiaggia di Portonovo a piedi, passando per un antico sentiero lungo due chilometri e che verrebbe riaperto per collegare la baia alla rotatoria a monte. Se ne parla da anni di riaprire la vecchia mulattiera e adesso il Comune di Ancona ha iniziato la progettazione prevedendo una spesa di 250 mila euro che verrà inserita nel programma delle opere pubbliche 2021.

Portonovo, il vecchio sentiero
Portonovo, il vecchio sentiero

Con una delibera di giunta dello scorso ottobre si procederà al ripristino dell’antica strada pedonale di accesso alla spiaggia. Già fatto un documento di fattibilità delle alternative progettuali per la realizzazione dell’intervento valutando il punto di vista tecnico, ambientale, finanziario, economico-sociale e procedurale. I tempi di realizzazione stimati sono 350 giorni, meno di un anno.

L’assessore ai Lavori Pubblici è fiducioso. «C’è la necessità di raggiungere la baia attraverso un percorso pedonale – dice Paolo Manarini – perché la promiscuità di motorini, auto, bus e pedoni non è più possibile, lo abbiamo già visto questa estate. Se non ci saranno intoppi il sentiero sarà ripristinato prima dell’inizio dell’estate. Non vogliamo riaprirlo solo per la sicurezza dei pedoni ma anche per la bellezza in sé della strada che valorizzerà Portonovo e il suo paesaggio perché quel vecchio tragitto ha delle bellissime vedute sul mare».

Insomma, ci siamo. Il documento di fattibilità è un primo passo concreto al progetto di cui si parla da tempo. Il sentiero sbuca dietro il parcheggio dei laghetti, dove c’era una volta il campeggio, e attualmente la sua percorrenza è vietata perché non sicura. «L’intervento necessità di conformità urbanistica e a tale scopo sarà necessario adeguare gli strumenti urbanistici vigenti allineandoli con l’ipotesi progettuale – riporta la delibera pubblicata oggi sull’albo pretorio del Comune -; inoltre andranno verificate, patrimonialmente, le azioni da adottare per poter dare esecuzione all’intervento».

Portonovo, sopralluogo del Cai

Necessario il coinvolgimento della direzione Patrimonio, per eventuali espropri, della direzione Pianificazione Urbanistica e di quella Ambiente e Verde Pubblico. Il progetto mira al miglioramento della fruizione e della sicurezza della circolazione pedonale e a decongestionare la strada di Portonovo. La funzione del sentiero sarà al solo traffico pedonale, quale passeggiata o arteria per raggiungere a piedi la spiaggia di Portonovo dal parcheggio alto posizionato nella zona retrostante la rotatoria costituente il bivio di accesso alla baia dalla provinciale del Conero.

L’intervento costituirà in decespugliamento e sfalcio, costituzione di un fondo, creazione palificate in legno, opere di ingegneria naturalistica, balaustre e palizzate in legno, segnaletica di indicazione. Il progetto di realizzazione dovrà essere messo poi a gara per l’affidamento dei lavori. Per la gestione del sentiero il Comune conta in una collaborazione con il Cai che, quest’estate, ha già fatto diversi sopralluoghi per vedere il suo stato. A parte una zona franata il sentiero è fruibile e regala scorci sul mare inediti.

Portonovo, sopralluogo del Cai