Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Porto di Ancona, si mette in sicurezza Portella Panunzi

L'intervento ha l’obiettivo di recuperare alcuni segni di deterioramento dell’opera. Un primo restauro conservativo era stato realizzato dall’Autorità portuale di Ancona nel 2009

La Portella Panunzi nel porto di Ancona (Foto, ufficio stampa Autorità portuale)

ANCONA – L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale realizzerà un intervento per la messa in sicurezza della Portella Panunzi nel porto di Ancona, uno degli storici punti di accesso alla città dal mare.

I lavori sono stati richiesti e concordati con la Soprintendenza, Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche sulla base di una consolidata collaborazione istituzionale. Sono stati consegnati oggi, mercoledì 15 dicembre, all’impresa appaltatrice CG Costruzioni srl di San Marco di Preturo (L’Aquila) per la realizzazione di un intervento che ha l’obiettivo di recuperare alcuni segni di deterioramento dell’opera. Un primo restauro conservativo era stato realizzato dall’Autorità portuale di Ancona nel 2009. 

«L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale mantiene alta l’attenzione nella conservazione e valorizzazione dei beni artistici presenti in ambito portuale, testimonianza del legame storico della città di Ancona con il suo porto – afferma l’ammiraglio Giovanni Pettorino, Commissario straordinario Adsp del mare Adriatico centrale – Un impegno che confermiamo con una sorta di simbolico passaggio di consegne dall’adesione alla campagna “Orange the World” del Soroptimist international club Ancona per dire no alla violenza contro le donne, con cui abbiamo illuminato di arancione l’Arco di Traiano, ai lavori alla Portella Panunzi. Una presenza e un supporto da parte dell’Autorità di sistema portuale per essere parte della valorizzazione di questo prezioso patrimonio storico e architettonico».