Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Porto di Ancona: weekend da 41 mila passeggeri

Giampieri: «Le toccate delle navi da crociera, anche della catena luxury, salgono da 46 a 50. Segno evidente di un interesse sempre maggiore per il nostro scalo e per il nostro territorio»

Porto di Ancona
Porto di Ancona

ANCONA- Il porto di Ancona si prepara ad un altro, caldo weekend. Da venerdì 9 a domenica 11 agosto sono attesi ben 41 mila passeggeri, di questi 3.500 sono crocieristi, con 17 navi in partenza. Già oggi (giovedì 8 agosto), sulla rotta internazionale crocieristica del mare Adriatico, è arrivata da Venezia la nave Sirena con a bordo mille persone. Un nuovo attracco “luxury” di un calendario crocieristico 2019 che si è già arricchito, in corsa di svolgimento, di quattro date in più arrivando a 50 toccate rispetto alle 46 previste ad inizio stagione.

«Le toccate delle navi da crociera, anche della catena luxury, salgono da 46 a 50. Segno evidente di un interesse sempre maggiore per il nostro scalo e per il nostro territorio. Questo ci impone di curare sempre di più l’accoglienza perché di molte queste persone, parecchie provenienti dall’estero, visitano per la prima volta la nostra regione che, grazie al suo fascino e all’impegno di tutti, speriamo li possa far tornare da turisti» commenta Rodolfo Giampieri, presidente Autorità di sistema portuale.

Come ogni venerdì (fino al 22 novembre) attraccherà nello scalo dorico la Msc Sinfonia, con a bordo 2.500 persone, fra crocieristi e componenti dell’equipaggio. L’arrivo è alle 9 da Dubrovnik, in Croazia, la partenza per Venezia è alle 18 dopo una lunga di giornata di turismo per i passeggeri nel capoluogo marchigiano e in tutta la regione. Per i crocieristi, saranno a disposizione i servizi di “Welcome to Ancona”. 

In questo secondo fine settimana di agosto, saranno 37.500 i passeggeri dei traghetti in transito a bordo di 16 navi. Saranno 23.400 le persone che s’imbarcheranno sulla direttrice greca con sette traghetti in partenza per i porti di Igoumenitsa e Patrasso. Per la Croazia, i passeggeri saranno 11.200, con sette traghetti in partenza per Spalato e Zara. Le persone in imbarco e sbarco sulla linea per l’Albania saranno 2.900, con due traghetti in partenza per il porto di Durazzo. Tutti i passeggeri del porto dorico, in attesa dell’imbarco, avranno la possibilità di visitare tranquillamente la città e di usufruire dei servizi di ristorazione e bar e dei negozi del centro storico. All’interno del porto, oltre al wi-fi gratuito, hanno a disposizione le sale della biglietteria, il terminal crociere, dotato di aria condizionata, e la sala climatizzata della vecchia biglietteria, al piano terra della sede dell’Autorità di sistema portuale. In banchina, è sempre presente la Dps–Dorica port services, che si occupa, con il suo personale, di assistenza ai passeggeri e dell’indirizzamento del traffico. Saranno di nuovo presenti i componenti dell’Associazione nazionale vigili del fuoco volontari di Ancona per dare assistenza e informazioni ai passeggeri nei momenti più caldi di questo intenso fine settimana.

In corrispondenza del picco di traffico estivo, per gestire in maniera più efficace il flusso dei viaggiatori, l’Autorità di sistema portuale ha provveduto a dotare di controllo con nuove telecamere, che saranno poi attive per tutto il resto dell’anno, ulteriori 50 posti per la sosta dei tir e dei semirimorchi nelle aree parcheggio della nuova darsena, al porto commerciale, con l’obiettivo scoraggiare eventuali furti o manomissioni.

«È un agosto che sorride, quello del porto di Ancona. Il traffico passeggeri, con i collegamenti per Grecia, Croazia, Albania, pone lo scalo fra le punte di diamante di tutto l’Adriatico. Le crociere, poi, rappresentano sempre più una grande opportunità di apertura al turismo internazionale per la città e per tutta la regione consolidando lo scalo dorico nel suo ruolo di ingresso dal mare alla bellezza di Ancona e delle Marche» afferma Giampieri.