Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Porto di Ancona, approvato il progetto di riqualificazione di via Mattei. Lavori in primavera

Il restyling dell'arteria, snodo per il traffico marittimo del capoluogo, ha un costo di 2 milioni e 940 mila euro. Giampieri (Autorità di Sistema Portuale): «Siamo soddisfatti perché il percorso di confronto sta portando ai primi risultati concreti»

ANCONA – Partiranno in primavera i lavori di riqualificazione di via Mattei, arteria di snodo del traffico da e per il porto, sfregiata da buche profonde come voragini.

La Giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica per la riorganizzazione della sede viaria di via Mattei, per la revisione delle corsie di transito e degli spazi di sosta, per un costo complessivo di 2 milioni e 940mila euro.

«Per tale sede stradale è necessario e fondamentale procedere anche ad una riqualificazione e al miglioramento dei sottofondi stradali esistenti – si legge nella delibera – e viste le caratteristiche e l’estensione dell‘area, l‘intervento potrà essere progettato e realizzato per stralci funzionali».

Paolo Manarini, assessore ai Lavori Pubblici

«La prima fase dei lavori- spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Manarini – prevede la riqualificazione e l’asfalto di via Mattei, la realizzazione dei parcheggi lungo la via, la pista ciclabile e la nuova rotatoria, davanti al cantiere Riva, che faciliterà il ritorno verso gli stabilimenti dei cantieri e verso il porto turistico. Per il momento un milione e 200mila euro li metterà il Comune perché i lavori in via Mattei sono urgenti, ma c’è un tavolo tecnico e comparteciperanno alla spesa l’Autorità di sistema portuale e probabilmente anche i privati».

Il Tavolo, convocato dall‘Autorità di Sistema Portuale tra la fine di agosto 2018 e il mese di gennaio 2019, ha visto la partecipazione, oltre che del Comune di Ancona, di Capitaneria di Porto, Società “La marina Dorica”, Dorica Port Services, Confindustria Marche Nord, Cna Ancona, Confcommercio Marche, Confartigianato Ancona—Pesaro. Le risultanze sono poi state condivise con i rappresentanti dei Cantieri delle Marche, CRN e Isa—Palumbo.

«La nostra intenzione è iniziare i lavori in via Mattei in primavera – spiega Manarini – in modo da ultimarli prima della stagione estiva e del grande traffico nel porto. Nel frattempo, entro quindici giorni, sarà fatto il bando per la sistemazione definitiva della rotatoria già esistente (200mila euro)». Il secondo tralcio dei lavori prevede invece la «realizzazione di due parcheggi da 68 e 75 posti al di sotto dei viadotti, e sarà sistemata la strada di servizio che passa vicino ai cantieri», spiega l’assessore.

Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale

«Siamo soddisfatti – commenta Rodolfo Giampieri, presidente Autorità di sistema portuale – perché un percorso di confronto con Comune di Ancona, Capitaneria di porto di Ancona, operatori, autotrasportatori, cantieristica, associazioni di categoria e Marina Dorica, rispetto alle criticità di via Mattei, sta portando ai primi risultati concreti ossia all’avvio di una serie di progetti, tra loro connessi, che è parte integrante della continua trasformazione del porto internazionale di Ancona. Questi interventi che riguardano la modifica e la manutenzione della sede stradale, la nuova pista ciclabile e gli interventi per la mobilità dei lavoratori degli stabilimenti produttivi dell’area sono parte di una visione complessiva ispirata a bellezza e sostenibilità, che consentirà di migliorare nei fatti l’accesso al porto e l’immagine complessiva della città».