Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Porto di Ancona, in arrivo sei navi da crociera. Garofalo: «Asset fondamentale per la crescita dell’economia del territorio»

Nuove toccate nel capoluogo. L'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, per la prima volta, è stata al Seatrade Cruise Global 2022, a Miami

Il porto di Ancona

ANCONA – Dall’8 al 16 maggio saranno sei le navi specializzate nelle crociere che attraccheranno nel porto di Ancona. Domenica 8 maggio, alle 9, ci sarà la quinta toccata di Msc Fantasia in viaggio nel mare Adriatico, nello scalo dorico 22 volte in questa stagione. Ogni 15 minuti partirà dalla banchina 26 per piazza Cavour una navetta gratuita, messa a disposizione dall’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale grazie ad un finanziamento regionale. La nave di Msc Crociere ripartirà alle 15 per Kotor, in Montenegro.

Lunedì 9 maggio ci sarà il grande ritorno di Marella Explorer 2 dopo il rallentamento del settore crocieristico dovuto all’emergenza sanitaria. La nave della compagnia Marella Cruises farà la prima delle 12 toccate previste nel 2022: attraccherà alle 8 alla banchina 15, in arrivo da Ravenna, e ripartirà alle 18 per il porto di Spalato, in Croazia, lungo un itinerario nel mare Adriatico che comprende anche Venezia e Koper in Slovenia. Mercoledì 11 alle 12 arriverà Azamara Onward da Dubrovnik, in Croazia. La nave della flotta di lusso della compagnia Azamara Cruises ripartirà alle 20 con destinazione Ravenna. Tornerà ad Ancona il 13 ottobre. Giovedì 12 maggio ci sarà il battesimo della nuova Viking Mars, la nave della Viking Cruises varata lo scorso luglio nello stabilimento di Fincantieri di Ancona. Il viaggio inaugurale partirà dalla banchina 15. Domenica 15 toccherà al nuovo appuntamento settimanale con Msc Fantasia mentre lunedì 16 maggio, alle 9, attraccherà il Nautica alla banchina 15 in arrivo da Trieste. Dopo una lunga giornata marchigiana, la nave della compagnia Oceania Cruises ripartirà alle 19 per il porto di Spalato, in Croazia.

E sull’opportunità del turismo dalle crociere arrivano buone notizie dalla Florida. È positivo infatti il bilancio della partecipazione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, per la prima volta, al Seatrade Cruise Global 2022, la più grande vetrina internazionale delle crociere che si è appena conclusa a Miami. Una presenza per promuovere le crociere come mezzo di conoscenza di Marche e Abruzzo.

«Lo scalo dorico è un riferimento consolidato per lo sviluppo del turismo crocieristico nelle regioni adriatiche – commenta il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Vincenzo Garofalo -. Era indispensabile partecipare alla prima edizione del Seatrade, organizzata dopo il difficile periodo dell’emergenza sanitaria, per confermare agli attori internazionali del settore che il porto di Ancona è uno scalo attivo nelle crociere, pronto ad investire e a migliorare i propri servizi per l’accoglienza. Un sistema portuale che è il luogo, lo strumento per promuovere il turismo crocieristico nelle Marche, in Abruzzo e anche nella vicina Umbria, le tre regioni di cui le unicità sono state presentate a Miami dalla nostra Autorità di sistema portuale».

Miami, è stata l’occasione per il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Vincenzo Garofalo, per incontrare le compagnie di navigazione che hanno già scelto da anni Ancona come destinazione e che hanno confermato la presenza nel porto dorico nella stagione 2023 con un incremento delle toccate.

Le crociere nello scalo dorico rappresentano, sottolinea Garofalo, «un asset fondamentale per la crescita dell’economia del territorio. L’investimento, previsto dall’Autorità di sistema portuale per la realizzazione del nuovo terminal crociere, viene fatto in condivisione con le istituzioni locali, Regione Marche e Comune di Ancona, perché i benefici interesseranno tutto il territorio, non solo l’ambito portuale, in termini di una ricaduta economica diretta ma soprattutto di un’importante visibilità internazionale».