Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

I Verdi calano gli assi: Bonetti di Portonovo, il presidente Slow Food e l’ex Pd Urbisaglia

La lista è stata ufficializzata quest'oggi (10 maggio) al Mercato delle Erbe. Oltre ai consiglieri uscenti Michele Polenta, Marcello Milani, tra i 24 nomi compaiono anche quelli di Roberta Rosi, responsabile dello Sportello Legale dell'Oipa e Donatella Montanari, presidente della Sef Stamura

I candidati dei Verdi

ANCONA- Una lista “verde e rosa” formata da 13 uomini e 11 donne. Appartengono alla società civile, ambientalista e animalista i 24 candidati consiglieri comunali dei Verdi, lista a sostegno di Valeria Mancinelli sindaco. Oltre ai consiglieri uscenti Michele Polenta, Marcello Milani e Diego Urbisaglia, tra i nomi noti spiccano quello di Paolo Bonetti, operatore di Portonovo, Roberto Rubegni AD di Anconambiente e presidente Slow Food di Ancona; Roberta Rosi, responsabile dello Sportello Legale dell’Oipa e Donatella Montanari, presidente della Sef Stamura. I candidati sono stati presentati questa mattina (10 maggio) al Mercato delle Erbe alla presenza del coordinatore nazionale dei Verdi, Giancluca Carrabs, dell’ex consigliere regionale Adriano Cardogna, dell’assessore allo Sport Andrea Guidotti e della candidata sindaco Valeria Mancinelli.

«I Verdi sono una componente fondamentale della coalizione. Lo sono stati nei cinque anni passati e lo saranno nei prossimi cinque. Siamo una bella squadra- afferma il primo cittadino uscente- lavoreremo insieme e bene come fatto in questi cinque anni. Le cose fatte sono tante, quelle da fare altrettante. Siamo pronti a lavorare per un’Ancona sempre migliore».

«La squadra ha lavorato molto bene in questi 5 anni e vogliamo portare avanti un programma ampio e concreto di tematiche inerenti il mondo dei Verdi, il sociale, lo sport, la cultura della mobilità sostenibile, i diritti civili. Alcune delle cose più importanti frutto del nostro impegno sono state il Regolamento per la tutela e il benessere degli animali; la riqualificazione dell’illuminazione pubblica; la riqualificazione dell’area Passetto; i percorsi ciclabili e ciclopedonali già avviati e la raccolta degli oli vegetali esausti- commenta il capogruppo dei Verdi, Michele Polenta che spiega alcuni degli 11 punti del programma elettorale-. Il centro di Ancona deve diventare un centro vivo. La Ztl deve essere ampliata e occorrono attività per richiamare i cittadini. Un capitolo importante è il turismo e poi, il Parco del Conero che sta attraversando un momento problematico. Proponiamo un’attività imprenditoriale per gestire il Parco: il reddito derivante dalla gestione sarà reinvestito in manutenzioni dell’area. A Mezzavalle abbiamo ottenuto un risultato importante con la riqualificazione dei bagni che saranno dotati di un nuovo impianto di depurazione. Vogliamo rimettere mano al regolamento per la tutela e il benessere degli animali in quanto ci sono aspetti non trattati come il trasporto degli animali sui mezzi pubblici e l’accesso in spiaggia in estate.  Vorremmo trovare un impianto di cremazione per dare l’addio ai nostri amici animali e creare un bosco urbano per le ceneri con piantumazione di un albero in loro memoria».

«Abbiamo deciso di presentare i candidati dei Verdi al Mercato delle Erbe perché vogliamo valorizzare le eccellenze marchigiane e rilanciare Ancona. Abbiamo scelto di presentarci da soli con una nostra lista, i Verdi sono presenti ad Ancona ormai da ben 35 anni, da quando, cioè, la prima Lista Verde italiana si presentò in questa città nel 1983. Il contributo che il partito ecologista dà all’interno di un programma di sviluppo per la città è fondamentale, l’impronta green è molto forte- sottolinea Gianluca Carrabs-. L’ecologia è esigenza di tutti i cittadini e dobbiamo essere al passo con l’Europa. Questa lista è di grande qualità, quella con il maggior numero di donne candidate. È una lista verde-rosa».

«Vogliamo trasmettere i temi ecologisti e la passione per la politica ai più giovani perché solo con loro può esserci speranza e possibilità di cambiamento» affermano le candidate.

Tra i nomi in lista c’è anche quello di Diego Urbisaglia, consigliere comunale espulso dal Pd dopo aver scritto su Facebook un post su Carlo Giuliani. « Ho scelto i Verdi per il rapporto già avviato in Consiglio comunale sui temi della ciclabilità, parchi e sport- dichiara Urbisaglia-. Ho deciso di ricandidarmi perché con Valeria abbiamo impostato un lavoro che continuerà nei prossimi 5 anni e di cui mi ritengo parte. Ci sono cose in sospeso come il welfare dello sport e i parchi inclusivi. Per questo il mio impegno politico continua».

CANDIDATI CONSIGLIERI COMUNALI: Michele Polenta (capolista), 50 anni, imprenditore consigliere uscente; Tania Andreatini, 50 anni, operatore turistico, Paolo Bonetti, operatore di Portonovo; Gabriella Campopiano, 54 anni, amante degli animali; Daniela Capanna, 57 anni, dipendente regionale; Alessia Cimarelli, 30 anni, avvocato e apicoltrice; Sabrina Cinciripini, 49 anni, infermiera; Nicoletta D’Ambra, 47 anni,  avvocato; Claudio Di Battista, 62 anni, esperto in arboricoltura; Diego Lucchetti, 25 anni, laureando in Giurisprudenza; Giovanni Marziali, 61 anni, rappresentante; Marcello Milani, 57 anni, consigliere uscente; Roberta Montalbini, architetto; Giacomo Mencarelli, 32 anni, infermiere; Donatella Montanari; 55 anni, avvocato; Marco Nocchi, 51 anni, funzionario regionale; Roberta Pelosi, 50 anni, dipendente Multiservizi; Roberta Rosi, 36 anni, avvocato; Roberto Rubegni, 53 anni, dottore commercialista; Franco Stazio, funzionario regionale; Roberto Tomassoni, 42 anni, designer; Pietro Torchia, 61 anni, educatore professionale; Diego Urbisaglia, 40 anni, vigilie del fuoco e consigliere uscente; Fabiola Zolotti, professoressa.