Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Pini abbattuti a Falconara: via Gobetti a confronto prima e dopo

I cittadini commentano su Facebook: «Quegli alberi costituivano l’immagine e l’identità del quartiere, si è perso un valore inestimabile».

Via Gobetti a Falconara dopo l'abbattimento dei pini

FALCONARA- Un colpo d’occhio che stringe il cuore. Vedere via Gobetti senza i suoi pini secolari fa uno strano effetto, soprattutto per quei cittadini che erano abituati alle folte chiome e all’ombra degli alberi. Ora, affacciandosi dalla finestra o percorrendo quella via, all’improvviso rimane solo una grande distesa di asfalto. Sono stati abbattuti nei giorni scorsi i pini dichiarati pericolosi dopo le valutazioni dell’agronomo incaricato dal Comune. In totale sono 25 quelli ritenuti a rischio e di questi, dei 12 che non hanno superato le prove di trazione rimangono solo le basi dei tronchi.

Sul gruppo Facebook del comitato “Salviamo gli alberi di Falconara”, che si è battuto per salvare i pini, alcuni cittadini esprimono tutto il loro dispiacere, altri, postando la foto di come si presenta attualmente la via, sono sgomenti. «Gli alberi di via Gobetti costituivano l’immagine e l’identità del quartiere, si è perso un valore inestimabile». Tra i commenti si legge anche che l’abbattimento di un così elevato numero di esemplari in così poco tempo «ha deturpato completamente la bellezza della strada».

Ma come emerso dalla riunione congiunta delle Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente di fine agosto, e come riferito ai cittadini, non c’era alternativa all’abbattimento. L’Amministrazione Signorini ha comunque rassicurato i falconaresi in quanto, in autunno, al posto degli alberi tagliati saranno piantati nuovi pini, già individuati.

«L’indirizzo dell’Amministrazione comunale è quello di mantenere le stesse essenze arboree, in modo da preservare le caratteristiche paesaggistiche di via Gobetti e l’omogeneità del viale alberato» aveva informato il Comune.