Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ping pong tour, sabato ad Ancona. Racchette di legno e palline più grosse: ecco cos’è il TTX

Al via il 4 settembre, ad Ancona, il ping pong tour. Una nuova modalità di gioco è pronta a fare il suo ingresso nello sport, il Ttx. Ecco di cosa si tratta

La presentazione dell'evento: da sinistra Luna, Berzano, Guidotti e Francescangeli

ANCONA – Ping pong tour 2021, sabato il tennis da tavolo sarà ad Ancona. L’iniziativa, presentata oggi (1 settembre), alla sala dell’ex Consiglio comunale, ad Ancona, si inserisce nel ventaglio di eventi organizzati dal Comune, col supporto del Centro Universitario Sportivo (Cus) di Ancona e della Federazione italiana tennistavolo (Fitet).

A fare gli onori di casa, l’assessore allo sport, Andrea Guidotti: «Finalmente – ha detto – riportiamo il ping pong ad Ancona per favorire convivialità e sano divertimento». L’evento itinerante, che interessa 20 città italiane, si svolgerà nel capoluogo, al campo sportivo Nelson Mandela.

L’assessore allo sport, Andrea Guidotti

Una giornata di gioco intenso, quella di sabato, a cui è invitata tutta la cittadinanza, non solo tesserati o agonisti. E per chi volesse tesserarsi, ci sarà la possibilità di farlo. Si inizia alle 10, coi tornei promozionali e fino alle 12 si svolgerà il torneo bambini (costo 5 euro). Dalle 14.30 alle 16.30 avrà luogo il torneo Univpm. Si chiude, dalle 17 alle 20, col torneo di TTX.

È proprio il TTX ad incuriosire: si tratta di un’originale modalità di gioco. «TTX è acronimo di Tabel Tennis Street» – spiega Marco Berzano, presidente del Comitato regionale Fitet Marche. «Un’attività voluta dalla federazione mondiale di tennis e Ancona è una delle venti tappe che si inserisce nella community regionale. Puntiamo ad avere una buona affluenza – continua Berzano. Soddisfacente l’analoga tappa di qualche tempo fa, a Montemarciano».

Marco Berzano, presidente del Comitato regionale FITeT Marche

«Il tennistavolo – fa notare Barzano – è uno dei più diffusi sport al mondo, si colloca tra i primi 10 e parte proprio dal ping pong». Il TTX? «È semplicemente il ping pong, reinventato con materiali e regole nuove. In particolare, si gioca con palline più grosse e con racchette diverse, che permettono di giocare ovunque, in piazza, in spiaggia o all’aperto».

Il gioco prevede tre set di due minuti ciascuno. La definizione del punteggio è leggermente diversa nel TTX, dove si gioca a tempo. Il giocatore che totalizza più punti nei due minuti vince la partita. Il vincitore è chi prevale in due dei tre set.

Presente alla conferenza, anche Fabio Luna, presidente Coni Marche, che ha evidenziato come sia «ancora un momento difficile per lo sport e ci siano dati preoccupanti sul tesseramento». È probabile che sabato, all’evento, partecipi, come ospite, Massimo Costantini, uno dei più forti allenatori del mondo.

Il presidente del Cus Ancona, David Francescangeli

Previste attività col Cus Ancona, partner del tour: «Così, rievochiamo uno sport praticato da tutti» – sottolinea il presidente, David Francescangeli. «Il Cus da quest’anno è affiliato alla Federazione italiana tennis e inizierà da settembre corsi per studenti universitari, bimbi e adulti». Francescangeli punta il dito contro chi, ancora, non considera lo sport attività essenziale: «Bisogna aumentare l’offerta sportiva per recuperare la socialità perduta».