Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

PIF Around, dalle Marche in Germania sui pedali della musica – VIDEO

Partenza bagnata per il progetto musicale itinerante che da Castelfidardo porterà musicisti e artisti a Berlino, con la colonna sonora della fisarmonica

PIF Around, la partenza in piazza della Repubblica

CASTELFIDARDO- Dalle Marche in Germania sui pedali della musica della fisarmonica: è l’obiettivo della manifestazione PIF Around (Premio Internazionale della Fisarmonica).

In collaborazione con il format Il Pentagramma a pedali, si propone di unire musica, avventura, bicicletta e turismo ecosostenibile. Uno staff di artisti e operatori culturali, guidati dall’assessore Ruben Cittadini in rappresentanza del Comune di Castelfidardo e dal cantante Giacomo Medici, ideatore del format, si muoverà dalla culla della fisarmonica per arrivare a Berlino, pedalando e suonando.

La partenza, domenica 30 agosto da piazza della Repubblica a Castelfidardo, ma prima una tappa, immancabile nel suggestivo Museo della Fisarmonica, nella sede di via Mordini, dove sono custodite – nelle diverse sale – ben 450 tra le più belle e antiche fisarmoniche.

Si staglia tra le teche degli strumenti ad ancia più antichi, facendosi annunciare dalla sua inseparabile fisarmonica, il direttore artistico di questo progetto itinerante, Renzo Ruggeri (che è anche direttore artistico del Premio Internazionale della Fisarmonica). È lui a spiegare i cardini di questo progetto itinerante «in collaborazione con il format Il Pentagramma a pedali, che si propone di unire musica, avventura, bicicletta e turismo ecosostenibile. Il viaggio diventerà inoltre un docufilm, che racconterà tappa dopo tappa, concerto dopo concerto, un progetto davvero innovativo nel suo genere».

Renzo Ruggeri

«La nostra prima tappa sarà Pesaro dove ci esibiremo a Casa Rossini – spiega l’assessore Ruben Cittadini che avrà il compito di portare al seguito, in ogni tappa, una fisarmonica, simbolo della città di Castelfidardo – poi sarà la volta di Villa Giulia Luciano Pavarotti, dove il famoso tenore italiano era solito soggiornare; toccheremo anche Cervia, Cento, Castelvetro di Modena, Venezia, Padova, Povoletto, Udine e Gorizia. Per arrivare alla città tedesca gemellata con Castelfidardo, Klingenthal dove martedì 8 settembre si terrà il concerto conclusivo e un passaggio veloce a Berlino, poi il rientro».

Ideatore di questo originale format, il cantante e artista chiaravallese Giacomo Medici, nome di spicco nel panorama musicale mondiale dove è conosciuto come “l’italiano che canta il tango”. Ma non solo, perché nella sua vita sportiva ci sono proprio le due ruote, come ciclista che ha gareggiato contro il compianto campione dell’Astana Michele Scarponi.

Musicisti, artisti e amministratori-ciclisti schierati per la partenza di “Pif Around”.

«Il progetto è sostenuto anche dalla Fondazione Michele Scarponi, della quale durante il viaggio verrà fornito materiale informativo con lo scopo di sensibilizzare alle tematiche inerenti la sicurezza stradale. Buona musica e buona pedalata», conclude Giacomo Medici.

Altra importante realtà a supporto del progetto è la Fiab Vallesina (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), impegnata nella diffusione della bicicletta come mezzo di trasporto intelligente ed ecologico, in un quadro di riqualificazione dell’ambiente urbano ed extraurbano.

Ruben Cittadini e Giacomo Medici

Promosso dal Comune di Castelfidardo, l’evento rappresenta uno dei tasselli di documentazione e di avvicinamento al riconoscimento della fisarmonica e del tessuto culturale – imprenditoriale fidardense nel Patrimonio Mondiale UNESCO. Tra gli artisti partecipanti a PifAround, oltre all’ideatore Giacomo Medici, ci saranno Renzo Ruggeri, Daniele Di Bonaventura, Marco Scarponi, Sam Paglia, Giampaolo Mrach, Francesca Matacena, ZambraMora. Concerti e performance dalla natura musicale differente, dalla world music, all’opera, poi jazz, tango, folk, in base agli artisti che si incontreranno lungo il percorso e alle location che si prestano a fare da cornice. A salutare la carovana musicale, non sono voluti mancare il sindaco Roberto Ascani, arrivato anche lui in bici e l’assessore al bilancio Sergio Foria. «È un progetto nuovo e molto bello – dice il sindaco – che porta il nome e il simbolo di Castelfidardo nel mondo. Il ritorno della carovana coinciderà con l’inizio del “Premio internazionale della fisarmonica” ovvero il PIF».