Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, picchiata in strada mentre va a votare: 25enne finisce in ospedale

La giovane si trovava in via Verga, lungo le scale per raggiungere la scuola media Marconi, sede di seggio. Uno sconosciuto l’ha presa a calci e pugni. Arrestato un 45enne

Carabinieri
Carabinieri

ANCONA – Andava a votare quando un uomo l’ha presa a calci e pugni trascinandola poi lungo delle scale. In ospedale una 25enne.

L’aggressione è avvenuta attorno all’ora di pranzo, oggi, ad Ancona in via Verga. La ragazza aveva appena parcheggiato e stava dirigendosi alla scuola media Marconi, sede di seggio, quando è stata colpita ripetutamente. Sconosciute al momento le motivazioni di tanta violenza.

I carabinieri hanno arrestato poco dopo un 45enne, anconetano e affetti da disturbi psichici. È lui l’aggressore. L’accusa è di lesioni. La giovane sembrerebbe non conoscerlo. I militari lo hanno trovato quasi subito, era in ancora in zona. L’uomo, che abita nel quartiere, l’ha colpita con violenza causandole un trauma cranico e altre ferite.

La 25enne è stata portata con un codice di media gravità all’ospedale di Torrette. Sul posto a darle i primi soccorsi è arrivata la polizia che era di turno al seggio elettorale. Poi sono arrivati i carabinieri del Norm, della Compagnia di Ancona che procede negli accertamenti. Per i soccorsi sanitari c’erano 118 e Croce Gialla.

Il 45enne, che non era soggetto a misure restrittive ma in passato aveva già avuto un episodio simile, verrà portato in Psichiatria, in stato di arresto. La giovane non è in pericolo di vita.

(Articolo aggiornato alle ore 19)