Ancona-Osimo

Patrono di Castelfidardo, ecco i premiati “benemeriti”

Domenica 14 maggio, sarà una giornata di festa e premiazioni nella città della fisarmonica che conferirà il Sigillo e la Medaglia alle personalità che si sono distinte

Piazza della Repubblica a Castelfidardo
Piazza della Repubblica a Castelfidardo

CASTELFIDARDO – Marco Tombolini e l’Associazione carabinieri in congedo-sezione di Castelfidardo riceveranno domenica 14 maggio le “principali” onorificenze che vengono conferite in occasione della seduta celebrativa di Consiglio Comunale nella giornata dei Santi Patroni. Una scelta condivisa nell’apposita commissione dove sono state discusse le proposte ed approvata all’unanimità del civico consesso.

Il Sigillo

Come tradizione, il Sigillo di Castelfidardo è attribuito ad una personalità benemerita, efficacemente rappresentata nell’occasione dall’ingegner Marco Tombolini che ha sempre coniugato la dimensione professionale all’impegno sociale prodigandosi per il bene della comunità: fondatore fra l’altro dell’Azione cattolica ragazzi e della Croce Verde di cui è stato il primo presidente, nonché promotore di varie azioni di solidarietà ed assistenza. Nell’attività lavorativa svolta secondo elevati principi morali ed etici, si può inoltre considerare tra i fautori dello sviluppo urbanistico di Castelfidardo.

La Medaglia

La Medaglia di Castelfidardo viene attribuita come di consueto ad un’associazione, identificata quest’anno nella sezione locale dei “Carabinieri in congedo”. Fondata nel 1954 proprio in concomitanza della festa di San Vittore e successivamente intitolata al capitano Francesco Gentile medaglia d’oro al valore militare, persegue con abnegazione e concretezza la sua missione, stimolando e partecipando ad attività di volontariato volte a finalità assistenziali sociali e culturali. Una presenza discreta, costante e rassicurante al fianco dei cittadini e dell’Amministrazione con cui collabora all’organizzazione di numerosi eventi e alla realizzazione del parco scultoreo dedicati ai fondatori della Patria all’interno del Parco del Monumento.

L’Ambasciatore

Il titolo di “Ambasciatore della fisarmonica” andrà invece al musicista di origine siciliana Roberto Gervasi, recentemente apprezzato al Jazz Accordion festival: un talento puro declinato con virtuosa passione e innovativa ricerca in svariati generi musicali che sta conquistando platee internazionali.

Ti potrebbero interessare

Castelfidardo, Serena Dandini apre la rassegna “Non a voce sola”

L’assessore Cittadini: «Siamo lieti di entrare a far parte del prestigioso circuito di questa rassegna e di elevare l’offerta culturale del nostro pacchetto di eventi estivi con il carisma di un’artista capace di sviscerare con leggerezza ed ironia temi complessi ed importanti»