Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Passetto, saranno restaurati il Monumento ai Caduti e la scalinata

Dopo i lavori nell’area dei laghetti e nella zona dell’ascensore, l’Amministrazione ha deciso di riqualificare il simbolo del quartiere Adriatico e della città

ANCONA – Il Comune restaurerà il Monumento ai Caduti e la scalinata a mare del Passetto, entrambi progettati dall’architetto anconetano Guido Cirilli. Dopo i lavori nell’area dei laghetti e nella zona dell’ascensore, l’Amministrazione ha deciso di riqualificare il simbolo del quartiere Adriatico e della città.

Il documento di fattibilità delle alternative progettuali prevede il completo restauro lapideo del Monumento ai Caduti, compresa la rubricazione delle iscrizioni celebrative in foglia d’oro e la valorizzazione con una illuminazione che metta in rilievo gli aspetti architetturali monumentali. Per gli interventi serviranno quattordici mesi di tempo e il costo stimato è pari a 400mila euro, ma nelle successive fasi sarà condotta una analisi dettagliata costi-ricavi.

I lavori però riguarderanno anche la scalinata a mare, per «aumentarne la fruibilità e l’interesse quale attrazione turistica», come si legge nel documento. Sono previste opere edili diffuse, interventi mirati di restauro lapideo a carattere conservativo, la sistemazione del verde adiacente interferente e, per  valorizzare il bene, la realizzazione di un nuovo impianto di pubblica illuminazione. L’intervento riguardante la scalinata ha carattere pluriennale ed è previsto con la tipologia dell’accordo quadro. Nelle successive fasi progettuali sarà condotta e sviluppata una analisi dettagliata delle tipologie di intervento conservativo da attuare in tre annualità: il costo stimato è di 390mila euro, di cui 150mila nel 2020, 120mila nel 2021 e altri 120mila nel 2022.

In totale ci vorranno 50 mesi per la progettazione e la realizzazione: due mesi per il progetto di fattibilità tecnico economica di fattibilità, tre mesi per il progetto definitivo, tre mesi per quello esecutivo, quattro mesi per le procedure di gara, 36 mesi per l’esecuzione dell’opera, due mesi per il collaudo e il certificato di regolare esecuzione. I tempi non sono quindi celeri, ma i lavori permetteranno di riqualificare il simbolo della città, dopo che l’Amministrazione nel 2017 aveva inaugurato il “Belvedere Virna Lisi”. Alcuni anni fa infatti lo spazio della scalinata che scende dal Monumento ai Caduti fino al mare è stato dedicato alla grande attrice, nata ad Ancona, come si può leggere nella targa intitolata all’artista scomparsa nel 2014.