Passetto, danza aerea e musica per l’inaugurazione dell’ascensore

Una mongolfiera, una ballerina e altri elementi sospesi tra cielo e mare raggiungeranno l'impianto per l’accensione ufficiale prevista domani sera, alle 21.30. Alle 18.30 anteprima con un'esibizione di pattinaggio artistico di oltre 50 atleti

L'ascensore del Passetto ad Ancona

ANCONA – Una mongolfiera, una ballerina e altri elementi sospesi tra cielo e mare daranno vita domani sera allo spettacolo dell’accensione dell’ascensore. Nel giorno più lungo dell’anno, mercoledì 21 giugno, l’ascensore del Passetto tornerà a splendere. Dopo due mesi di lavori, domani ci sarà la festa di inaugurazione e il momento clou sarà alle 21.30 con lo spettacolo della Compagnia dei Folli: una mongolfiera e una ballerina sorvoleranno il cielo stellato del Passetto, sospesi tra mare e terra, e raggiungeranno l’ascensore per l’accensione ufficiale della nuova struttura. Dopodiché ci sarà il taglio del nastro nella pineta e a seguire l’esibizione dell’Orchestra d’archi dell’Accademia musicale diretta dal maestro Giacomo Molinelli, nello spazio davanti l’ascensore.

Pista di pattinaggio del Passetto

Questo evento sarà anche l’occasione di inaugurare un altro luogo storico, legato ai ricordi di tanti anconetani: la pista di pattinaggio che è stata recentemente sistemata dall’Amministrazione. L’inaugurazione dell’ascensore sarà infatti preceduta alle ore 18.30 dallo spettacolo “L’Anima vola sui pattini” che prenderà vita nella ristrutturata pista di pattinaggio. Oltre 50 atleti della società Ancona skating si produrranno in splendide evoluzioni sulle coreografie di Elisa e allo spettacolo parteciperanno tutti i gruppi dell’Ancona Skating dall’avviamento all’agonismo. Si esibiranno quindi sia bambine che pattinano da pochissimi mesi, sia atlete più grandi che nelle prossime settimane disputeranno i campionati italiani di categoria. Le atlete sono allenate da Annalisa Graziosi, plumediagliata ai campionati mondiali ed europei, Veronica Gioacchini e Tatiana Soccetti. Aspettando l’inaugurazione, alle 20.30 sul Belvedere Virna Lisi si esibirà la Fisorchestra Marchigiana, una formazione giovane che riunisce musicisti provenienti dal’intera regione.

Il sindaco Valeria Mancinelli presenta il programma di inaugurazione dell’ascensore del Passetto

Soddisfatta il sindaco Valeria Mancinelli: «L’ascensore è un’altra tessera fondamentale del mosaico di riqualificazione della città. Stiamo lavorando su due assi importanti: quello della passeggiata da mare a mare, dal porto antico al Passetto, e quello che riguarda il waterfront, dalla Lanterna Rossa a Palombina». «Le imprese hanno rispettato i tempi – sottolinea Paolo Manarini, assessore ai Lavori Pubblici – e hanno lavorato tutti i giorni, anche nei festivi. Grazie al loro, l’ascensore oggi è pronto per essere nuovamente utilizzato. Sarà più veloce rispetto al passato e percorrerà due metri al secondo».

ASCENSORE – L’ascensore è frutto di un intervento di restyling (2,4 milioni di euro), su progetto redatto dagli architetti Sergio Roccheggiani e Marco Battistelli dello studio BRAU e dall’ingegnere Andrea Mondini di ACALE Srl per la parte strutturale. Addio al colore celeste, ora l’ascensore è bianco e grigio e, al posto delle inferriate, ci sono vetrate fronte mare. Alta circa 46 metri, la torre ascensori inaugurata nel lontano 1956, è ora illuminata con dispositivi a led. L’ascensore, gestito da Conerobus, sarà aperto tutti i giorni dalle 8 alle ore 24, fino al 30 settembre. Fino a domenica 25 giugno la fruizione sarà gratuita, dopodiché le tariffe saranno le stesse del 2016: 1 euro biglietto singolo (validità andata e ritorno). L’abbonamento mensile costerà 20 euro, mentre l’abbonamento mensile integrato bus + ascensore costerà 40 euro e l’abbonamento ascensore per l’intera stagione 50 euro.

I tornelli arriveranno a metà luglio. Quest’anno ci sarà un nuovo sistema di bigliettazione, reso possibile grazie all’utilizzo di una obliteratrice dotata di tecnologia “RFID contactless”. Per usufruire dell’impianto si useranno infatti dei biglietti con impresso un codice a barre univoco che la nuova obliteratrice sarà in grado di riconoscere, permettendone l’utilizzo solo nella giornata della prima validazione e non nei giorni seguenti. Una nuova azione che mira a combattere l’evasione, impedendo di fatto il riutilizzo del biglietto. Oltre al titolo di viaggio valido solo per l’impianto del Passetto, resta ovviamente salva la possibilità di acquistare il titolo “bus+ascensore”, che per il momento verrà realizzato ancora nel normale formato cartaceo, pur riportando anch’esso il codice a barre. Invariati pure gli abbonamenti, sia quello ad uso ascensore che quello integrato al trasporto pubblico, che però grazie alla nuova obliteratrice saranno gestiti ora anche per via elettronica, e il sistema potrà quindi riconoscere gli eventuali abbonamenti scaduti.

Passetto negli anni ’30

VERDE E PANCHINE – Non solo ascensore. Numerosi gli interventi realizzati per la messa a punto del verde, panchine e servizi igienici nella zona del Passetto. In particolare la sistemazione sia delle panchine che del verde ha ricalcato l’immagine dello storico skyline del Passetto. È stata abbassata di circa la metà la siepe sul lato mare, realizzata una staccionata di legno a protezione della scarpata sottostante nel tratto che va dalla scalinata all’ascensore. Un’altra staccionata di protezione è stata realizzata dall’ascensore ai bagni del Passetto. Riqualificate tutte le aiuole in quest’ultima zona, potate le palme a cespuglio, potata la siepe perimetrale, inseriti nuovi arbusti, ripristinata la pacciamatura di corteccia di pino. Inoltre sono stati messi a dimora alcuni nuovi pini, mentre dopo l’estate si procederà alla messa a dimora di ulteriori alberi per arricchire e ombreggiare la zona pineta. Le panchine sono state ripulite da graffiti, sostituite e integrate quelle maggiormente danneggiate. Ora sono circa quaranta quelle disponibili e alcune sono state posizionate lato mare, orientandole come nelle vecchie foto degli anni’20/anni’30. I bagni sono stati ristrutturati e ripuliti, sostituiti i sanitari e messi a norma a livello impiantistico. L’intervento ha avuto un costo complessivo di circa 120 mila euro ed è propedeutico a quello che sarà effettuato il prossimo autunno quanto i lavori di ripristino riguarderanno l’area che va dal ristorante pizzeria fino a via Thaon de Revel e interesseranno manto stradale, verde, panchine e laghetti.

Una foto d’epoca del Passetto