Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Pasqua ad Ancona: turisti, ristoranti pieni e visite culturali

Per chi resta o per chi arriva ad Ancona, queste feste sono anche all’insegna della cultura con l’apertura della Pinacoteca e del Museo della Città mentre a Portonovo, visite guidate alla Chiesa di Santa Maria aperta grazie ai volontari di Italia Nostra. Aperto anche l'ascensore del Passetto dalle 8 alle 20

Vista del molo di Portonovo (foto tratta da Wikipedia)

ANCONA- La Pasqua è bassa e in questo periodo dell’anno, i primi di aprile, nelle Marche e nella Riviera del Conero sono ancora pochi gli alberghi che hanno riaperto i battenti. «Le strutture che hanno aperto hanno un buon afflusso, diverse prenotazioni sono arrivate last minute. Non abbiamo ancora i dati regionali ma dei circa 10 milioni di italiani in viaggio, una parte è arrivata nelle Marche- commenta Emiliano Pigliapoco, presidente Federalberghi Marche-. I turisti sono soprattutto italiani, il 90%, il restante 10% sono stranieri principalmente tedeschi e olandesi. Seguono i belgi e gli svedesi».

Emiliano Pigliapoco, segretario dell’Associazione albergatori del Conero e presidente Federalberghi Marche

E i marchigiani che hanno deciso di trascorrere le vacanze di Pasqua all’estero? «A livello nazionale e quindi anche a livello regionale, l’8% degli italiani ha scelto di trascorrere qualche giorno fuori dall’Italia» commenta Pigliapoco. I turisti hanno scelto di passare nelle Marche un paio di giorni, le prenotazioni negli hotel sono generalmente per due notti.

Ma se da una parte non tutte le strutture alberghiere sono aperte, dall’altra lo sono i ristoranti e gli agriturismi che per il pranzo di Pasqua e di Pasquetta hanno registrato il tutto esaurito. Riaperti e al completo anche tutti i ristoranti di Portonovo che per i due giorni di festa hanno preparato, oltre che menù alla carta, anche dei menù di pesce ad hoc. Come sempre, il paesaggio mozzafiato e la possibilità di mangiare a due passi dal mare, rendono la baia la meta preferita degli anconetani e non solo.

Portonovo
(Foto: Parco del Conero)

In occasione della Pasqua, e quindi per rendere la baia accogliente per clienti e visitatori, gli operatori balneari hanno sistemato la spiaggia. Il Comune invece ha provveduto alla manutenzione del verde mentre proseguono i lavori per ripristinare il costone franato il 4 marzo. L’amministrazione comunale inoltre, per oggi (1 aprile)e domani (2 aprile) ha deciso di aprire l’ascensore del Passetto dalle 8 alle 20. Dal 25 aprile invece, sarà aperto tutti i giorni e nei mesi estivi le corse saranno attive fino a mezzanotte.

L’ascensore illuminato del Passetto

In questi giorni, è soprattutto la gente locale a spostarsi per visite nelle città e gite fuori porta. Per chi resta o per chi arriva ad Ancona, la Pasqua è anche all’insegna della cultura con l’apertura della Pinacoteca e del Museo della Città mentre a Portonovo, visite guidate alla Chiesa di Santa Maria aperta grazie ai volontari di Italia Nostra.

 

A Numana, come da tradizione, i giorni di Pasqua e Pasquetta aprono la stagione turistica con la Fiera di Primavera, mostra mercato che si snoda dal centro di Marcelli per tutto il lungomare fino allo chalet Cavalluccio Marino. Quest’anno ci sono delle importanti novità: la Fiera si svolge anche in Piazza del Santuario e nel centro storico di Numana. Oltre alla presenza di stand di gastronomia, artigianato, hobbismo e prodotti tipici a km0, ci sono anche aree dedicate ai bambini con giochi ed intrattenimenti, e tanta animazione per grandi e piccini. Tra gli espositori, l’associazione ONLUS “Colori e Sapori del Piceno”, per non dimenticare le terre colpite dal terremoto e il Consorzio Cinque Terre e Golfo dei Poeti.