Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Pari e spettacolo tra Cupra e Portuali

Gli anconetani escono con un punto dal difficilissimo match nella patria del Verdicchio al termine di novanta minuti pirotecnici. Beffati solo nel finale i dorici dopo una gran rimonta nella ripresa

Il rigore del 3-3 finale

CUPRAMONTANA- Pronostici di spettacolo ampiamente rispettati in Cupramontana – Portuali, uno dei piatti forti dell’odierna giornata di Seconda Categoria, girone D. Da una parte i padroni di casa di mister Scortichini, tra le principali indiziate al salto in prima. Dall’altra i Portuali, formazione tutt’altro che mansueta in grado di esaltarsi in incontri come questo dove, all’apparenza, parte svantaggiata.

Partono benissimo i cuprensi vogliosi più che mai di imprimere i loro ritmi alla gara. Trascorrono quattro minuti sul cronometro del Sig. Carriero di Jesi quando Spugni deposita per l’1-0 del Cupra. I portuali accusano lo svantaggio e non riescono ad organizzare le contromisure. E’ la mezzora e Salvoni, che alla fine si rivelerà decisivo, firma personalmente il 2-0 dando a tutti l’impressione che il pomeriggio sarà di gloria. Gli anconetani vivono quindici minuti da incubo. La retroguardia scricchiola ma la mira degli avanti del Cupramontana non è certo quella dei giorni migliori. Prima del rientro negli spogliatoi  il goal che riapre clamorosamente la gara, con Pierdica che sfruttando una sfortunata deviazione di Lo Sassa manda le contendenti al riposo sul 2-1.

Nella ripresa i Portuali rientrano in campo completamente trasformati. Le urla di Ceccarelli durante il riposo sortiscono pienamente gli effetti sperati e lo si capisce ben presto. Al cinquantesimo a pareggiare ci pensa il bomber rumeno Canda, fino a quel momento al di sotto dei suoi standard. I rossoblu di casa sono storditi e il sorpasso si completa al minuto sessantasei con Orsetti a fare esplodere la sua panchina. Gli animi si accendono e la partita non può far altro che frammentarsi. Sembra fatta ma al 93’ è pronta la doccia fredda con l’arbitro che assegna un calcio di rigore al Cupra. Dal dischetto si presenta Salvoni che salva, parzialmente, la giornata dei suoi compagni.

Un pareggio che riempie di rammarico entrambe le formazione . Il Cupramontana per non aver capitalizzato nel primo tempo le tante occasioni per arrotondare il punteggio. I Portuali per non essere stati in grado di resistere dopo la splendida rimonta. La quota playoff è lì per entrambe, e siamo certi che tutte e due continueranno a recitare un ruolo da protagonisti fino alla fine.


Sala Stampa

Luca Scortichini (Cupramontana): «C’è tanto rammarico soprattutto per come abbiamo giocato nel primo tempo. Abbiamo sprecato tante palle per fare il 3-0 e alla lunga l’abbiamo pagata. L’episodio che ha cambiato la partita è stato il 2-1 preso su una nostra disattenzione. Peccato»

Alexandru Canda (Portuali Calcio): «Nonostante le difficoltà iniziali abbiamo anche oggi dimostrato di essere una grande squadra ribaltando il punteggio dopo lo svantaggio. Si è giocato a viso aperto e in certe gare l’esito non è mai scontato. Peccato per il rigore all’ultimo secondo che ha permesso al Cupra di pareggiare. Il campionato è ancora lungo e noi vogliamo far bene!»
CUPRAMONTANA: Cecchini, Pigliapoco (Dal 68’ Priori), Brunelli (Dal 60’Cimarelli), Torricini, Galuppa, Lo Sasso, Spugni (Dal 79’ Maroueh), Musciano, Binci, Salvoni, Mazzarini All. Scortichini

PORTUALI CALCIO: Selimaj, Romani, Zagaglia, Tunnera, Santarelli, Angioletti (Dal 46’Lodigiani), Orsetti, Saracini, Canda, Casaccia M (Dal 80’ Ulisse), Pierdica (Dal 67’Galli) All. Ceccarelli

Arbitro: Sig. Carriero di Jesi

Reti: 4’Spugni, 31’ Salvoni, 47’ Pierdica, 50’ Canda, 66’ Orsetti, 90+3 Salvoni (Rig.)

Espulsioni: Galuppa (per condotta violenta)