Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Parco del Cardeto, raccolte 550 firme in due giorni

Le firme sono promosse dal Coordinamento Cardeto Libero con lo scopo di bloccare la variante urbanistica che consentirebbe la realizzazione di un albergo nell'area verde del capoluogo dorico

Raccolta firme in piazza Roma ad Ancona (Foto: Coordinamento Cardeto Libero)

ANCONA – Sono già 550 le firme raccolte dal Coordinamento Cardeto Libero nelle sole giornate di sabato e domenica per fermare la variante urbanistica che consentirebbe la realizzazione di un albergo nel Parco del Cardeto. Il banchetto informativo in piazza Roma ha richiamato l’attenzione di numerosi anconetani.

«Le persone erano molto interessate. La cosa che ci ha più colpito però è che la maggior parte dei cittadini che hanno firmato non conoscevano la questione. In particolar modo gli anziani stentavano dal crederci. Diversi ci hanno detto: “Tanto non lo faranno mai”- racconta Pier Francesco Berardinelli, vice-presidente di A2O e portavoce del Coordinamento Cardeto Libero -. Non c’è una reale percezione di quello che sta succedendo nel polmone verde della nostra città. Il che è emblematico di come vengano gestite le questioni».

Il Coordinamento Cardeto Libero, punta a raccogliere qualche migliaio di firme così da rendere la petizione più forte agli occhi dell’amministrazione comunale.  «L’obiettivo, come scritto sui fogli sottoscritti dai cittadini, è quello di fermare la variante urbanistica – che è il presupposto per la realizzazione dell’albergo – e portare l’amministrazione ad utilizzare la c.d. Legge sul federalismo demaniale culturale (D.Lgs. 85/2010), che permetterebbe il passaggio a titolo gratuito della caserma Stamura dallo Stato al Comune di Ancona. Invitiamo poi il Comune ad aprire un tavolo con le istituzioni locali, Università e Regione, per valutare un progetto di valorizzazione condiviso dell’immobile e dell’intero Parco» spiega Berardinelli.

La raccolta firme proseguirà per almeno i prossimi due mesi.
Il banchetto sarà presente venerdì 24 marzo al mercato del Piano dalle 9.00 alle 13.00, sabato 25 marzo agli Archi dalle 9.00 alle 13.00 e in Piazza Roma dalle 16.00 alle 20.00, domenica 26 marzo in Piazza Diaz dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. Fanno parte del Coordinamento Cardeto Libero, associazioni, comitati, movimenti e forze politiche: A2O – Altra Ancona Ora, Italia Nostra, C.S.A. Asilo Politico, O.R.A. – Organizzazione Ragazzi per Ancona, Portonovo per Tutti, Comitato Mezzavalle libera, L’Urlo, Spazio Comune Heval, Partito Comunista Italiano, Possibile, Gruppo consiliare SEL – Ancona Bene Comune, Laboratorio Sociale, Sinistra Italiana, Movimento 5 Stelle.