Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

L’Orchestra di Piazza Vittorio chiuderà il Primo Piano Festival

Il concerto, in collaborazione con Ancona Jazz Summer Festival, sarà domenica 16 luglio, alle 21.30, in piazza Ugo Bassi

L’Orchestra di Piazza Vittorio

ANCONA – Provengono da dieci paesi e parlano nove lingue diverse. Insieme trasformano le loro variegate radici e culture in una lingua singola: la musica. I musicisti dell’Orchestra di Piazza Vittorio chiuderanno domani sera, domenica 16 luglio, il Primo Piano Festival. Il concerto inizierà alle 21.30 in piazza Ugo Bassi. Partendo dalla musica tradizionale di ogni paese, mischiandola e intingendola con rock, pop, reggae, e classica, si arriva alla sonorità unica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Tra musicisti che partono e altri che arrivano, cambia il suono dell’orchestra ma non viene mai tradita la vocazione iniziale a sfide nuove e orizzonti aperti al mondo intero. Una fusione di culture e tradizioni, memorie, sonorità antiche e nuove, strumenti sconosciuti, melodie universali, voci dal mondo.

Dal salvataggio dello storico Cinema Apollo di Roma che rischiava di diventare una sala bingo, è nata l’idea di creare un’orchestra. Ideata e creata da Mario Tronco e Agostino Ferrente, l’Orchestra di Piazza Vittorio è nata nel 2002 all’interno dell’Associazione Apollo 11, un progetto sostenuto da artisti, intellettuali e operatori culturali che hanno voluto valorizzare il rione Esquilino di Roma, dove gli italiani sono una minoranza etnica. L’Orchestra di Piazza Vittorio rappresenta una realtà unica: è la prima ed unica orchestra nata con l’auto-tassazione di alcuni cittadini e ha creato posti di lavoro e relativi permessi di soggiorno ad eccellenti musicisti provenienti da tutto il mondo e ora nostri concittadini. L’Orchestra inoltre promuove la ricerca e l’integrazione di repertori musicali diversi e spesso sconosciuti al grande pubblico, costituendo anche un mezzo di recupero e di riscatto per musicisti stranieri che vivono a Roma a volte in condizioni di emarginazione culturale e sociale.

Sempre domani, oltre al “Selfie Soul Pride” che partirà alle 18.30 dal mercato di piazza D’Armi, in piazza Ugo Bassi alle 20.45 ci sarà la performance danza-teatro della Luna Dance Center. Alle 11.30 invece il cardinale Edoardo Menichelli celebrerà presso la Chiesa dei Salesiani una messa straordinaria per la comunità cattolica straniera presente al Piano San Lazzaro. In occasione del concerto, l’Amministrazione ricorda che non sarà effettuata l’apertura straordinaria del park Archi e non si effettueranno le navette gratuite tra via Marconi-Tavernelle e corso Carlo Alberto.