Oltre 4 milioni di euro per promuovere le Marche in Italia e all’estero

Cinque le aree principali su cui sviluppare il piano: fiere, workshop e incoming di operatori turistici e giornalisti stranieri; focus “Germania” e Milano. A Macerata, a settembre, la mostra su Lorenzo Lotto che raccoglierà opere provenienti dal Prado di Madrid, dalla National Gallery di Londra e dall’Hermitage di San Pietroburgo

Il governatore nel corso della conferenza stampa
Il governatore nel corso della conferenza stampa

ANCONA- Passato l’anno più difficile a causa del terremoto che ha colpito la regione lo scorso anno, è il momento di rilanciare il brand e l’immagine delle Marche. In anticipo rispetto agli anni passati, la Regione Marche ha presentato il piano di promozione turistica per il 2018 per il quale è previsto un investimento di 4,2 milioni di euro, quasi completamente derivanti dai fondi europei per il terremoto e dai fondi europei per lo sviluppo 2017-2020. Il piano è stato costruito con le associazioni di categoria e sono state pensate 5 attività principali: presenza alle fiere e ai mercati, italiani ed esteri, organizzata anche in collaborazione con enti e altre regioni italiane; organizzazione di workshop e incoming di operatori turistici e giornalisti stranieri; focus “Germania” e paesi del Centro Europa di area germanica; antenna Milano per l’Italia e piano di promozione e comunicazione integrato.

Un momento della conferenza
Un momento della conferenza

«Il Consiglio regionale ha approvato recentemente il piano strategico di promozione turistica che prevede per i prossimi tre anni, quindi fino al 2020, 35 milioni di euro – afferma Raimondo Orsetti, dirigente regionale Servizio Promozione e Valorizzazione delle Marche-. Dopo un’annata difficile che ha comunque registrato un bilancio positivo, torniamo ad una posizione di normalità. Ora dobbiamo rilanciare il brand Marche».

«Il 2017 è stato un anno spartiacque: partivamo da dati difficili per via del terremoto. In alcune zone le disdette avevano raggiunto punte del 45%- spiega l’assessore al Turismo, Moreno Pieroni-. Per il piano di promozione turistica 2018 partiamo con 4,2 milioni di euro e vediamo se nel corso dell’anno riusciamo ad aumentare le risorse. Siamo molto attenti all’accoglienza. Il 15 gennaio scadrà il bando per la riqualificazione delle strutture ricettive che prevede finanziamenti fino a 200mila euro a fondo perduto».

«Siamo convinti delle potenzialità della Marche e la scelta della Regione di dare 20milioni di euro alla società che gestisce l’aeroporto non è un caso. Stiamo lavorando sulle nuove rotte per portare incoming. Da maggio infatti, saranno operativi i voli per Lituania, Lettonia e Ucraina. Dobbiamo puntare su quella fetta di mercato dove siamo deboli. È importante allo stesso tempo, puntare anche sui voli per l’estero per favorire le aziende del territorio – commenta Luca Ceriscioli, presidente Regione Marche-. Stiamo lavorando per portare la banda ultra larga su tutta la regione. Ci sono oltre 100milioni di investimenti che permetteranno di coprire il 99% del territorio regionale».

Per quanto riguarda fiere e mercati, sono già 15 gli appuntamenti programmati per tutto l’anno a: Utrecht, Zurigo, Bruxelles, Praga, Monaco, Milano, Berlino, Mosca , Marche, Baku, Torino, Londra, Rimini e Milano. Previsti poi 8 workshop a Vilnius, Riga, Canada, Kiev, Caucaso, Mosca, Dubai, Parigi e 5 incoming nelle Marche. Germania, Austria e Svizzera saranno le destinazioni europee seguite con maggior attenzione mediante attività web e social; workshop e incoming. A Milano, le iniziative per promuovere le Marche ruoteranno attorno al Museo Diocesano e a piazza Sant’Eustrogio.

Dal 20 dicembre 2017 al 30 giugno 2018, sarà possibile visitare la mostra “Capolavori Sibillini – Le Marche e i luoghi della bellezza” a cura di Vittorio Sgarbi; il 19 marzo la mostra “Annunciazione” di Lorenzo Lotto, in collaborazione con la Pinacoteca Civica di Jesi. Sarà presentato il progetto di mostra e valorizzazione di “Lorenzo Lotto e le Marche”. Tra gennaio e aprile 2018 si terrà un ciclo di conferenze per la promozione e valorizzazione dell’offerta turistica e culturale dei territori delle Marche. Da aprile a giugno inoltre, ci saranno serate promozionali in collaborazione con il gruppo Condè Nast Traveller: il concerto sinfonico “Omaggio a Gioacchino Rossini”, “Castelfidardo e la tradizione delle fisarmoniche d’autore” concerto con presentazione dei prodotti artigianali e “Le Marche, terra dei cento sapori”, itinerari culinari con presentazione e degustazioni dei prodotti e delle tipicità.

Il piano
Il progetto di comunicazione e promozione integrato prevede spot delle Marche trasmessi nelle sale cinematografiche (spettatori stimati 106 milioni), alla radio e in tv. Nel piano radio, sono programmati 30 spot da 30” e 15” recitati da Giancarlo Giannini, per un totale di 1000 spot disponibili a rotazione fino all’autunno 2018.

Saranno trasmessi in occasione di Sanremo, partite di calcio, Formula 1, Moto GP, Giro d’Italia e BIT. Gli spot saranno diffusi anche sulle principali radio private nazionali Mediaset e sulle radio locali, con promozione della regione e promozione tematica su: mostrare le Marche, celebrazioni Rossini, Mostra Lorenzo Lotto ecc… Per il piano tv sono previsti su RAI 1 spot da 30” e 15” disponibili a rotazione a ridosso di eventi e trasmissioni con audience certificat quindi, Giro d’Italia, Formula 1, Meraviglie. E poi su Sky, LA7 e Mediaset. Per quanto riguarda web e social network l’azione digitale si articola in Management e formazione e marketing digitale.

Anche le zone terremotate saranno coinvolte nella promozione turistica. Nel progetto complessivo la valorizzazione di queste aree avrà uno spazio importante: un esempio è la mostra di Lorenzo Lotto a Macerata nel settembre 2018 che raccoglierà opere provenienti dal Prado di Madrid, dalla National Gallery di Londra e dall’Hermitage di San Pietroburgo.