Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Olimpiadi delle neuroscienze, al via la fase regionale

Quaranta studenti delle Marche, il prossimo 18 marzo presso la Facoltà di Medicina, si daranno battaglia su memoria, emozioni e malattie del sistema nervoso. Accrescere l’interesse per lo studio del cervello umano è lo scopo della iniziativa promossa dalla Società Italiana di Neuroscienze

I vincitori dell'edizione 2016 in Aula Magna con gli organizzatori dell'evento

ANCONA – Quaranta studenti marchigiani si cimenteranno su argomenti vari come intelligenza, memoria, emozioni, stress, invecchiamento, sonno e malattie del sistema nervoso. Il 18 marzo si svolgerà la fase regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze, presso la facoltà di Medicina.

Alla settima edizione di queste Olimpidi, dove competono studenti tra i 13 e 19 anni di tutto il mondo, quest’anno hanno aderito in tutta Italia 212 scuole e 5.215 studenti. Tutte le regioni (ad eccezione della Valle D’Aosta e della Basilicata) hanno scuole partecipanti; nelle Marche hanno aderito 8 istituti con 40 studenti dalle province di Pesaro Urbino, Ancona e Macerata, alla pari con altre regioni come Veneto, Trentino Alto Adige, Sardegna. I coordinatori per la regione Marche delle Olimpiadi delle Neuroscienze sono Fiorenzo Conti, Giorgia Fattorini, Marcello Melone (Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università Politecnica delle Marche Sezione di Neuroscienze & Biologia Cellulare).

Scopo dell’iniziativa, promossa dalla Società Italiana di Neuroscienze (SINS) è accrescere fra i giovani l’interesse per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano, ed attrarre giovani talenti alla ricerca nei settori delle Neuroscienze sperimentali e cliniche, che rappresentano la grande sfida del millennio. Le Olimpiadi delle Neuroscienze costituiscono le fasi locale e nazionale della International Brain Bee (IBB), una competizione internazionale che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze.

Sono 3 le fasi nelle quali gli studenti progressivamente hanno modo di interagire con figure e professionalità diverse: dai professori di scienze delle scuole superiori sino a ricercatori e professori universitari attivi nell’ambito della ricerca neuro scientifica.
La fase locale si è svolta il 17 febbraio nelle singole scuole, mentre la fase regionale si terrà il 18 marzo alle ore 9, nella facoltà di Medicina dell’Università Politecnica delle Marche. In questa occasione verranno selezionati i 3 migliori studenti della regione. Infine ci sarà la fase nazionale (5-6 maggio) che si svolgerà a Catania e, tra i 3 migliori studenti di ogni competizione regionale, sarà individuato il vincitore nazionale. Il vincitore, che rappresenterà l’Italia, riceverà una borsa di studio per partecipare alla competizione internazionale a Washington DC, USA dal 3 al 6 agosto nell’ambito della American Psychological Association’s Convention.