Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nuovo terminal crociere, Forza Italia: «Impensabile perdere questa opportunità di crescita per Ancona»

Se da una parte Altra Idea di Città ribadisce la sua contrarietà e il Movimento 5 Stelle le sue perplessità riguardo al progetto evidenziandone i rischi, dall’altra parte FI ritiene che sia necessario rilanciare il porto dorico in ambito nazionale ed Europeo

ANCONA- Il nuovo terminal al molo Clementino che ospiterà grandi navi da crociera di ultima generazione, trova opinioni discordanti anche tra le forze politiche di minoranza. Se da una parte Altra Idea di Città ribadisce la sua contrarietà e il Movimento 5 Stelle le sue perplessità riguardo al progetto evidenziandone i rischi- ora più che mai dopo l’incidente avvenuto a Venezia-, dall’altra parte Forza Italia ritiene che sia necessario rilanciare il porto dorico in ambito nazionale ed Europeo.

«Anche il presidente Tajani, nella sua ultima visita, ha evidenziato come sia imprescindibile sostenere la crescita economica e strutturale del Porto e che i fondi europei siano stati ben gestiti quindi è fondamentale continuare su questa linea- dichiara Teresa Stefania Dai Prà, commissario comunale Forza Italia Ancona-. Il progetto del banchinamento del Molo Costantino servirà ad incrementare la presenza di navi da crociera quindi turismo e di conseguenza l’economia locale.

È auspicabile una maggior collaborazione con l’autorità Portuale, Comune e commercianti del centro storico al fine di garantire ottimi servizi ai turisti. Forza Italia Ancona ritiene impensabile chiudere la porta dinnanzi ad una così importante possibilità di crescita della nostra città. Migliorare il porto di Ancona significa poter rilanciare il ruolo della Fincantieri e quindi offrire lavoro a numerosi cittadini. Ancona deve essere essenziale per la nostra regione e di assoluta importanza strategica nei collegamenti Nazionali e aprirsi al Medio Oriente. Certamente, da sempre attenti al problema dell’inquinamento ambientale, saremo in prima linea per proporre ed appoggiare qualsiasi iniziativa atta a salvaguardare la salute umana. Ancona non è Venezia ma deve diventare la Venezia del centro Italia ed aprirsi ad orizzonti ambiziosi».

Intanto questa mattina alle 10 (7 giugno) è approdata nello scalo dorico la nave Msc Sinfonia con a bordo 2.500 persone fra passeggeri ed equipaggio che potranno trascorrere la giornata alla scoperta delle bellezze di Ancona e delle Marche. Per tutti loro sarà disponibile “Welcome to Ancona”, il progetto di accoglienza coordinato dalla Camera di Commercio delle Marche. La Msc Sinfonia approderà ad Ancona tutti i venerdì fino al 22 novembre per un totale di 46 toccate.

Inoltre, domenica 9 giugno arriverà per la terza volta, Marella Explorer 2, che ha aperto la nuova stagione crocieristica il 5 maggio. La nave della compagnia inglese Marella Cruises, 900 cabine, più di 1.800 passeggeri, arriverà al terminal crociere alle 8 e ripartirà alle 17. Marella Explorer 2 tornerà ad Ancona domenica 23 giugno mentre sabato 15 giugno arriverà la “sorella” Marella Celebration.