Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nuovi danni sui mezzi della Conerobus, l’azienda sporge denuncia

I quattro bus della nuova flotta sono stati deturpati con bruciature sui sedili e scritte impresse utilizzando vernice spray. Il presidente Papaveri: «Importante il percorso di sensibilizzazione avviato nelle scuole»

I sedili deturpati
I sedili deturpati

ANCONA – Ancora danni sui mezzi della Conerobus. Questa volta i vandali hanno preso di mira i sedili di quattro autobus  appartenenti alla nuova flotta. Gli episodi si sono ripetuti più volte nell’ultimo mese tanto da spingere la società per la mobilità intercomunale di Ancona e provincia a sporgere denuncia e a consegnare alle forze dell’ordine i filmati delle telecamere di videosorveglianza interna, di cui i nuovi bus sono dotati.

Degli autobus danneggiati, due sono impiegati lungo le tratte extraurbane Ancona – Jesi e Ancona – Montemarciano (linee I e B), mentre gli altri due sono quelli in servizio sulla linea urbana 24 che collega il centro con la Baraccola. I mezzi sono stati deturpati con bruciature sui sedili e scritte impresse utilizzando vernice spray.

I danni vandalici sui sedili
I danni vandalici sui sedili

«Siamo profondamente amareggiati da questi comportamenti inqualificabili, che arrecano danno sia all’azienda che alla collettività – commenta il presidente di Conerobus, Muzio Papaveri – Dal canto nostro, oltre a denunciare, proseguiamo nel percorso di sensibilizzazione al rispetto delle regole, in particolare nelle scuole, che riteniamo fondamentale per scuotere le coscienze e sensibilizzare i ragazzi. Recentemente, in seguito agli atti di vandalismo verificatisi sul bus extraurbano per Loreto, abbiamo incontrato gli studenti dell’alberghiero Einstein Nebbia. Un confronto produttivo che contiamo di ripetere con altre realtà scolastiche».