Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nuova piazza delle Palombare: aperta l’area giochi. Manarini: «Frutto di un progetto partecipato»

È parzialmente fruibile una parte della nuova piazza ospitante l'area giochi, completa di attrezzature ludiche e arredi urbani, tra cui panchine e cestini, oltre alle aree a verde e ai collegamenti pedonali. Mancinelli: «Una bella notizia per le famiglie»

ANCONA – Pronta e fruibile l’area giochi nella nuova piazza delle Palombare, con altalene, scivoli e attrezzature ludiche. Proseguono invece gli interventi sull’area tra via dell’Industria e via dell’Artigianato ed è stato consegnato il nuovo locale alla tabaccheria che ha spostato l’attività già da metà ottobre. Ora, nell’attesa del completamento dei lavori di costruzione del nuovo fabbricato, resi possibile a seguito dello spostamento della tabaccheria nel nuovo locale, è parzialmente fruibile e godibile una parte della nuova piazza ospitante l’area giochi, completa di attrezzature ludiche e arredi urbani, tra cui panchine e cestini, oltre alle aree a verde e ai collegamenti pedonali.

A settembre invece erano state aperte le strade di quartiere, quelle di collegamento tra via dell’Industria e via dell’Artigianato con le relative pertinenze, ovvero marciapiedi e  parcheggi, complete dell’illuminazione pubblica. I lavori sono eseguiti dall’Impresa Rti Pro.Ge.Co srl di Muccia (MC) – Stacchio Impianti srl – di  Pollenza (MC). La riqualificazione, fortemente voluta dai cittadini, ha un costo totale di 1 milione e 30mila euro.

«Una bella notizia per le famiglie – dichiara il sindaco Valeria Mancinelli – è stata aperta l’area giochi della nuova piazza delle Palombare. Sono a buon punto anche i lavori nelle vie limitrofe». «Questa riqualificazione è frutto di un progetto partecipato – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Manarini – in cui il comitato di quartiere costituitosi spontaneamente, ha seguito momento per momento la fase progettuale e l’obiettivo è stato quello di dare anche valore architettonico all’intervento».