Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Numana: troppi prelievi ai bancomat, residenti e turisti a secco di contanti

Lo sportello di Marcelli risulta uno dei più usati nel periodo estivo addirittura del centro-nord Italia, con circa 320 prelievi/giorno con una frequenza addirittura di un prelievo ogni 2,5 minuti nella fascia oraria 08.00 – 22.00 (come i bancomat della riviera romagnola)

NUMANA- Residenti e turisti a secco di contanti, raffica di segnalazioni all’amministrazione comunale per i disservizi dei bancomat di Marcelli e di Numana. Il sindaco Gianluigi Tombolini ha convocato nei giorni scorsi un responsabile della direzione UniCredit per valutare con urgenza ogni possibile azione correttiva che ponga termine ai disagi lamentati. Disagi non episodici considerato che anche nel luglio 2017, il Sindaco Tombolini aveva sollecitato per iscritto gli Istituti Bancari presenti sul territorio per una pronta risoluzione alla mancata erogazione di denaro. Il bancomat di Marcelli è quello che genera più disservizi. Dai dati forniti da UniCredit, risulta uno dei più usati nel periodo estivo addirittura del centro-nord Italia, con circa 320 prelievi/giorno con una frequenza addirittura di un prelievo ogni 2,5 minuti nella fascia oraria 08.00 – 22.00 (come i bancomat della riviera romagnola).

«Lo sportello non è gestito direttamente dalla filiale della banca ma da una società esterna che carica il contante secondo frequenze prestabilite-spiega il primo cittadino-. Ho chiesto quindi un immediato e deciso rafforzamento della frequenza degli approvvigionamenti di contante nello sportello di Marcelli. L’UniCredit, nello spirito di piena collaborazione che ha caratterizzato l’incontro, si è impegnata fin da subito a far eseguire tali  operazioni, per poi procedere al progetto di sistemazione generale e definitiva della filiale di Marcelli che non può essere portato avanti nell’immediato periodo estivo per non dover chiudere totalmente gli sportelli bancomat presenti».