Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Evitano rischio di folgorazione, premiati due agenti della polizia locale di Numana

L'ispettore Renzi e il vice Amato sono intervenuti mettendo in sicurezza la zona di Marcelli dopo la caduta di un albero su una centralina elettrica in seguito alla tromba d'aria

Il vice ispettore della Polizia Locale di Numana Leandra Maria Amato, l'ispettore Marco Renzi e il comandante Roberto Benigni

NUMANA – Erano intervenuti il 9 luglio scorso in seguito alla tromba d’aria che si era abbattuta sulla costa marchigiana, flagellando il litorale di Numana i due agenti della polizia locale premiati il 20 gennaio ad Ascoli Piceno in occasione della Giornata della polizia locale promossa dalla Regione Marche.

L’ispettore Marco Renzi e il vice ispettore Leandra Maria Amato hanno agito tempestivamente come spiega la motivazione dell’encomio ricevuto, evitando che turisti e residenti si trovassero in pericolo. Le forti raffiche di vento avevano infatti provocato la caduta di numerosi alberi, uno dei quali a Marcelli si era abbattuto su una centralina elettrica e i cavi erano finiti sulla strada mettendo a rischio l’intera zona sulla quale era in corso un’intenso temporale. Ma i due agenti non ci hanno pensato su e hanno messo tempestivamente in sicurezza l’area scongiurando il rischio di folgorazione.

Ma nella stessa giornata i due agenti avevano «lavorato instancabilmente fino a notte fonda incuranti della fatica, adoperandosi anche per fronteggiare altre situazioni di emergenza», spiega il comandante della polizia locale di Numana, Roberto Benigni che li ha segnalati per l’onorificenza. «Hanno dimostrato un grande attaccamento alla divisa e un forte senso di responsabilità per la sicurezza dei cittadini, obiettivo primario della polizia locale».

Orgoglioso anche il sindaco di Numana Gianluigi Tombolini che ha espresso «grande apprezzamento per il coraggio e l’impegno mostrati dai due agenti, esempio per tutta la cittadinanza».

Gli stessi agenti erano già stati premiati l’anno scorso per aver sgominato insieme ai carabinieri di Numana e ai colleghi della polizia locale di Ancona una casa di appuntamenti in via Firenze a Marcelli, celata come centro massaggi nella quale si prostituiva una donna cinese. Ad essere premiati ad Ascoli Piceno per la Giornata della polizia locale sono stati 12 comuni marchigiani su 40 che hanno inviato la segnalazione.