Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, no al Green pass: gruppo di docenti protesta davanti all’Ufficio Scolastico regionale

Un gruppo di circa 25 insegnanti si è dato appuntamento davanti alla sede regionale dell'Ufficio Scolastico per rivendicare la propria libertà di scelta sulla vaccinazione contro il Covid. Delegazione ricevuta da un dirigente

protesta Green pass
La protesta contro il Green passa davanti all'Ufficio Scolastico regionale

ANCONA – Il primo giorno di scuola ad Ancona si è aperto con una protesta davanti all’Ufficio Scolastico regionale di un gruppo di docenti contrari alla certificazione verde introdotta dal 1° settembre per regolare l’accesso alle scuole. Al motto di «No Green pass» e «Libertà» circa 25 insegnanti si sono dati appuntamento davanti alla sede regionale del Miur per rivendicare la propria libertà di scelta sulla vaccinazione contro il Covid.

Una manifestazione pacifica sulla quale hanno vigilato i poliziotti della Questura di Ancona. Una delegazione di docenti è stata ricevuta da un dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale, dal momento che il direttore Marco Ugo Filisetti non era presente in quanto a Loreto per l’inaugurazione dell’anno all’anno scolastico all’Istituto Einstein Nebbia.

protesta prof Green pass

Gli insegnanti hanno esposto le loro ragioni al dirigente, sottolineando la loro contrarietà al vaccino anti Covid. Inoltre hanno posto sul tavolo una serie di richieste, fra le quali i test salivari gratuiti, l’estensione della validità del test negativo fino a 72 ore. Sotto la lente dei docenti anche la piattaforma per il controllo del pass attivata dal Ministero per la verifica della certificazione verde, che secondo i docenti non rispetterebbe la privacy.

Ma il rappresentante del Miur ha fatto loro presente che come diramazione del Ministero anche i dirigenti sono tenuti al rispetto delle procedure previste dal Governo.