Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Neve a Falconara: chiusi aeroporto, scuole, impianti sportivi, cimiteri e parchi

Il sindaco Brandoni ha prorogato la chiusura degli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, fino a mercoledì 28 febbraio compreso. Stop ai voli dopo il primo collegamento del mattino per Monaco

Neve a Falconara (Foto: Protezione Civile Falconara Marittima)

FALCONARA MARITTIMA – A seguito della riunione del Coc, riunitosi per la quarta volta a partire da venerdì 23 febbraio, il Sindaco Goffredo Brandoni, ha prorogato la chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado, fino a mercoledì 28 febbraio compreso. Alla luce dell’attuale allerta meteo, il Sindaco con ordinanza sindacale ha deciso anche la chiusura degli impianti sportivi (palestre scolastiche e piscina comunale), dei cimiteri e dei parchi comunali, fino a revoca. Inoltre sono stati prorogati i riscaldamenti domestici, purché entro i limiti delle 18 ore giornaliere.

(Foto: Protezione Civile Falconara Marittima)

«La chiusura e il divieto di accesso di tutti i parchi pubblici cittadini – si legge nell’ordinanza – è al fine di evitare che piante pericolanti possano arrecare danno o pericolo alla pubblica incolumità». Il Sindaco ordina a «tutti i privati, possessori di spazi verdi con piante e alberature, di adottare ogni misura necessaria per evitare che le stesse costituiscano pericolo per la pubblica incolumità». Intanto ben 14 unità della Protezione Civile di Falconara sono già intervenute per la sicurezza pedonale in: via Galilei (incrocio Da Vinci), Canile Anita, Centro Dialisi via Lazio 7, via Castellaraccia sottopasso, piazza Garibaldi, Centro commerciale le Ville, via Palombina vecchia e in tante altre zone.

Aeroporto delle Marche

Per il maltempo anche l’aeroporto delle Marche ha attivato la procedura del Piano neve che richiede precise tempistiche e modalità per la rimozione della contaminazione nevosa sulla pista, tale da poter garantire l’atterraggio in sicurezza degli aeromobili. Oggi sono stati garantiti l’atterraggio del volo cargo DHL e la partenza del volo per Monaco delle 6 operato da Lufthansa. «Essendo successivamente peggiorate le condizioni meteo – si legge in una nota – è stato emesso notam di chiusura della pista di volo e il conseguente dirottamento del volo da Catania operato da Volotea sull’aeroporto di Bologna (i passeggeri in arrivo da Catania saranno trasferiti ad Ancona via bus), mentre i passeggeri in partenza saranno trasferiti via bus sull’aeroporto di Venezia per poter essere imbarcati sul volo Venezia-Catania. Il volo Lufthansa per Monaco delle ore 16.45 è stato cancellato dalla compagnia aerea.

Riunione del Coc a Falconara (Foto: Protezione Civile Falconara Marittima)

Il Comando della Polizia locale comunica che i permessi sosta in scadenza durante la settimana corrente (cioè da oggi a domenica 4 marzo) sono da considerarsi automaticamente rinnovati fino a lunedì 5 marzo. Per informazioni: 0719160111 (Polizia Locale – Piazza Municipio, 1 – Palazzo Bianchi). Inoltre il sindaco Brandoni ha emesso nei giorni scorsi un’ordinanza, con raccomandazioni e obblighi in caso di effettiva emergenza neve. In caso di neve o formazione di ghiaccio, «si dispone l’obbligo delle catene o di pneumatici termici per circolare su tutte le strade comunali». In caso di neve «si consiglia, se non strettamente necessario, di non utilizzare l’auto e di evitare di uscire in strada a piedi». E ancora:

  • In caso di ghiaccio si sconsiglia di avventurarsi sulle vie più ripide.
  • In caso di nevicate copiose si raccomanda di non camminare sotto gli alberi poiché le precipitazioni potrebbero appesantire i rami con conseguente rischio di caduta.
  • Si raccomanda inoltre di evitare di transitare a piedi sotto cornicioni e tettoie in genere, in quanto potrebbero staccarsi grosse quantità di neve o lastre di ghiaccio.
  • Si raccomanda di non posteggiare le auto sotto gli alberi (poiché le precipitazioni nevose potrebbero appesantire i rami con conseguente rischio di caduta) e si consiglia di scegliere di sostare nelle vie pianeggianti della città.
  • Si ribadisce che, in via generale in caso di neve, il pericolo maggiore, con l’abbassarsi delle temperature, potrebbe essere rappresentato dalla formazione di ghiaccio, che potrebbe provocare problemi sia agli automobilisti che ai pedoni.
  • Si ribadisce inoltre l’invito a tutta la cittadinanza di munirsi preventivamente di pale e sale per mantenere puliti e sgomberi da neve e ghiaccio tutti i marciapiedi di fronte e attigui ad ogni proprietà privata e l’entrate dei garage privati.