Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Neve ad Ancona: strade chiuse, via Flaminia bloccata e auto sanzionate. Vietata la circolazione al porto (Fotogallery)

Continua a nevicare e il Comune ha chiuso in via precauzionale alcune vie. I disagi maggiori sono sull'Asse nord sud e su via Flaminia, in direzione via Conca, con interruzioni e blocchi alla circolazione a causa di decine di auto ferme sulla carreggiata

Piazza Cavour
Piazza Cavour

ANCONA – Strade chiuse, rallentamenti sull’Asse nord sud e lunghe code su via Flaminia. Tanti i disagi per gli automobilisti che hanno sfidato neve e gelo e hanno deciso di muoversi oggi con l’auto. In particolare su via Flaminia, in direzione via Conca, si registrano alcune interruzioni e blocchi alla circolazione a causa di auto ferme sulla carreggiata, i cui conducenti stanno mettendo le catene, e anche alcuni mezzi abbandonati. Per riuscire a smaltire traffico, gli agenti della Polizia Municipale da ore sono al bivio di Torrette e regolano il traffico.

Auto ferme sull'asse nord sud per montare le catene
Auto ferme sull’asse nord sud per montare le catene

Qualche disagio anche sull’Asse nord sud dove alcuni mezzi del trasporto pubblico – in servizio dalle prime ore del mattino quando ancora la neve non aveva aderito al manto stradale – si sono dovuti fermare per mettere le catene. La stessa cosa stanno facendo alcuni automobilisti che si stanno fermando ai lati della strada per montarle. Con l’intensificarsi delle precipitazioni nevose, il Comune ha chiuso in via precauzionale alcune strade in forte pendenza:via Lamaticci, via Astagno, via Montale, via della Madonnetta, via Alpi, via Colleverde, via Cialdini, via Podesti, via Marini e via Maggini, deviando le auto in questo caso su via della Marina.

Torrette imbiancata
Torrette imbiancata

Tante le auto, prive di gomme termiche e catene da neve, che questa mattina hanno perso aderenza e che si sono intraversate, creando ostacoli sia alla circolazione sia ai mezzi spazzaneve. Questi veicoli che non hanno ottemperato all’ordinanza in materia  e hanno costituito intralcio alla circolazione sono stati sanzionati dalla Polizia Municipale. Il Comune ricorda a «tutti coloro che non possono rinunciare agli spostamenti in auto – comportamento che si sconsiglia – che è obbligatorio circolare con catene o con gomme termiche: l’assenza di queste dotazioni è causa di sbandamenti e possibili incidenti e può provocare – come sulla Flaminia – incolonnamenti e chiusura strade. La Polizia municipale sanzionerà gli automobilisti che non ottemperano all’ordinanza in materia».

Disagi anche per chi si sta muovendo con i mezzi di trasporto pubblico locale. Alcune corse sono state soppresse, mentre altre a causa dei rallentamenti, stanno subendo grossi ritardi, anche di 45 minuti. I ritardi, in particolare, riguardano gli autobus extraurbani. All’interno del sito di Conerobus, si possono comunque trovare tutti gli aggiornamenti, con le eventuali modifiche ai percorsi.

Intanto dalla riunione del Coc (Centro operativo comunale) emerge che le frazioni sono assistite e finora non si registrano situazioni critiche. Il manto nevoso ha comunque superato in più punti i 20/25 centimetri e si suppone che, continuando fino a tutta la giornata di domani, potrà toccare i 35/40 centimetri e oltre. Al Centro Operativo Comunale, attivo dalla notte scorsa (e che risponde ai numeri 071. 222.3008-3067), tutti gli addetti sono impegnati su più fronti per garantire la sicurezza sulle strade e lo scorrimento della viabilità. Da ore sono operativi sulle strade circa 20 mezzi, tra quelli del Comune e quelli delle ditte incaricate.

Capodimonte, Ancona
Capodimonte, Ancona

PORTO – L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, in coordinamento con la Capitaneria di porto, ha stabilito, con un’ordinanza, di interdire la viabilità portuale al traffico di mezzi pesanti e delle automobili a causa delle condizioni avverse meteorologiche. Il provvedimento è stato assunto in coerenza con le misure previste per la viabilità ordinaria e in autostrada dal Cov-Comitato operativo viabilità della prefettura di Ancona. Fino al ripristino delle condizioni di sicurezza, sarà vietata la circolazione e la sosta all’interno del porto per evitare così l’afflusso dei mezzi pesanti e delle automobili in sbarco dai traghetti. Sono state anche sospese le attività di carico e scarico dei container nell’area della nuova darsena.

Tre i traghetti previsti in arrivo oggi. Da Durazzo, è arrivata stamattina la Af Michela della compagnia Adria Ferries da cui sono sbarcati 160 passeggeri, 111 tir e 20 automobili. I mezzi pesanti sbarcati sono stati posizionati al molo Rizzo, una delle aree polmone previste dal piano di emergenza portuale, e ripartiranno solo al termine del divieto di circolazione sulla viabilità ordinaria e autostradale stabilito dalla prefettura di Ancona. Sono previste in arrivo inoltre la Cruise Europa della compagnia Grimaldi-Minoan da Patrasso-Igoumenitsa, con a bordo 150 passeggeri, 99 tir e 31 automobili, e la Olympic Champion della Anek Lines, con a bordo 100 passeggeri, circa 90 tir e 9 automobili. In porto è attivo il piano neve che prevede l’intervento dei mezzi di AnconAmbiente e della Compagnia portuali per la pulizia di piazzali e viabilità. Per la sosta dei tir, oltre alle aree ordinarie per il parcheggio al Mandracchio, sono disponibili gli stalli nella zona dei silos, i parcheggi nella zona del terminal biglietterie e dell’ex scalo Marotti.

Piazza della Repubblica

Per i passeggeri che non possono lasciare il porto di Ancona sono disponibili le sale riscaldate del terminal biglietterie e dell’ex stazione passeggeri al molo Santa Maria. Entrambe le strutture rimarranno sempre aperte, vigilate da guardie giurate giorno e notte. Rimarrà aperto e presidiato anche tutta la Notte, il varco pedonale del molo Santa Maria per consentire costantemente a passeggeri ed equipaggi della navi ormeggiate di poter circolare liberamente. L’Autorità di sistema portuale è in contatto costante con la centrale operativa della polizia stradale per assicurare il rispetto del divieto di transito ai mezzi pesanti deciso dalla prefettura di Ancona. La polizia stradale vigila l’area portuale con un posto di controllo fisso e uno mobile. L’ordinanza dell’Autorità di sistema terminerà, sempre in coordinamento con Capitaneria di porto, appena saranno ripristinate le condizioni di sicurezza per il transito dei mezzi.

ANCONAMBIENTE – Per lo smaltimento dei rifiuti, AnconAmbiente comunica che il servizio di raccolta potrà subire alcune inefficienze data l’impossibilità di raggiungere alcune aree di smaltimento situate nelle zone interne particolarmente colpite dalla nevicata di queste ore. I cittadini, quindi, sono invitati, laddove è possibile, a limitare i conferimenti nelle prossime 48 ore. Inoltre, sempre a causa del maltempo, rimarrà chiuso CentroAmbiente di Posatora che tornerà operativo presumibilmente nella giornata di giovedì prossimo.