Ancona-Osimo

Nel Camerano scalpita la stella Defendi

L’esterno classe ’94 è pronto alla consacrazione nella prossima stagione. «Cerco di trovare sempre più continuità per aiutare la squadra. La sorpresa? Bellucci, impressionante nonostante l’età»

Luca Defendi, Camerano Calcio

CAMERANO- Nel Camerano che si avvicina al Campionato di Eccellenza ci sono tanti protagonisti. Quelli esperti, quelli in rampa di lancio e quelli che, pur essendo giovanissimi, rappresentano già una certezza dello scacchiere gialloblu. Uno dei casi più evidenti è quello di Luca Defendi, punto di forza della formazione guidata da Montenovo nonostante la sua età. L’esterno classe ’94 è ad oggi uno dei prodotti più interessanti dell’intero campionato, meritevole secondo tantissimi degli addetti ai lavori di palcoscenici superiori. Il Camerano se lo tiene stretto, e ne aspetta l’esplosione definitiva nel prossimo campionato.

 

Luca che clima hai trovato in questi primi giorni di preparazione?

«Un ambiente sereno e motivato con tanta voglia di lavorare per arrivare al meglio ai primi impegni ufficiali».

Che campionato di Eccellenza dobbiamo aspettarci dal tuo punto di vista?

«Questo anno credo che sarà un campionato ancora più equilibrato rispetto allo scorso. Tante squadre si sono rinforzate ma anche la nostra società ha fatto degli ottimi acquisti. Sono tranquillo, abbiamo tutte le carte in regola per fare bene»

A livello personale c’è da considerarti una certezza. Quali sono le tue ambizioni per quest’anno?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

«L’anno scorso spesso non sono riuscito a trovare tanto spazio nell’undici iniziale e il mio primo obiettivo sarà quello di raggiungere sempre una maggior continuità. E’ fondamentale questo per dimostrare le mie qualità e aiutare la squadra a raggiungere quello che ci siamo preposti».

Qual è il giocatore, anche dei nuovi arrivati, che ti ha impressionato maggiormente?

«Dei nuovi mi ha colpito molto Bellucci che nonostante l’età ha una cattiveria agonistica impressionante e non ha paura a giocare la palla. Caratteristiche non proprio comuni».

Camerano punto d’arrivo o trampolino di lancio?

«Camerano credo che possa essere anche un punto d’arrivo ma nel calcio, specie quello di oggi, non si sa mai. Vedremo…».

Ti potrebbero interessare