Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Natale in zona gialla, il sindaco di Ancona: «Un po’ di normalità ce la siamo conquistata, cerchiamo di goderne con responsabilità»

Valeria Mancinelli nella settimana che apre le festività natalizie sottolinea che nel Paese il quadro epidemiologico è migliore rispetto al resto d'Europa: «Ringrazio gli italiani e il governo per come siamo messi»

Valeria Mancinelli
Valeria Mancinelli, immagine di repertorio (Foto: Anci)

ANCONA – «Sarà un Natale fatto di complicazioni, di qualche giusta preoccupazione, ma anche un Natale in cui, come dice il presidente Draghi, un po’ di normalità ce la siamo conquistata, e oggi la parola normalità è un’aspirazione, un obiettivo». Così la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli sulla settimana che apre il periodo delle festività e che per le Marche vede l’ingresso in zona gialla dal 20 dicembre.

Nelle ultime settimane i contagi e i ricoveri nella regione stanno segnando un balzo, così come anche nel resto del Paese, anche se il quadro al momento è migliore di quello del resto d’Europa, come fa notare anche Valeria Mancinelli.

«Se amplio lo sguardo e guardo all’Europa ringrazio il cielo – afferma -, anzi ringrazio gli italiani e il governo italiano per come siamo messi. Se guardo a Berlino, a Parigi o ad altre città europee concordo con l’Economist che ha detto che siamo il Paese dell’anno».

Una settimana cruciale, quella del Natale, che aprendo le festività, che si chiuderanno il 6 gennaio con l’Epifania, suscita apprensione per un possibile ulteriore rimbalzo delle infezioni e dei ricoveri, legati a una più intensa socialità. Da qui l’invito della sindaca di Ancona al rispetto delle misure anti contagio.

«Un po’ di normalità ce la siamo conquistata – afferma -, cerchiamo di goderci il clima natalizio con senso di responsabilità: godendone, non in modo triste – precisa -, ma in modo responsabile».