Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Natale solidale, donati 50 pacchi alimentari alla Caritas di Falconara – VIDEO

Il generoso dono arriva dalla Cooperativa Ce.Di. Marche di Camerata Picena che ha regalato 5.000 confezioni alle Caritas di Marche e Abruzzo

La Cooperativa Ce.Di.Marche ha donato 50 pacchi alimentari alla Caritas di Falconara

FALCONARA – In questo anno così difficile sono tantissime le famiglie in difficoltà, i genitori che non sanno cosa portare in tavola a Natale per i loro figli. Ecco allora che la cooperativa CE.DI. Marche ha voluto tendere la mano a tante persone bisognose attraverso una donazione alla Caritas.

La cooperativa con sede a Camerata Picena ha donato 50 pacchi di generi alimentari alla Caritas di Falconara, raccogliendo e vincendo una sfida che è quella della solidarietà. Il recente rapporto della Caritas italiana infatti evidenzia che rispetto al 2019 l’incidenza di chi si rivolge alle strutture di assistenza per la prima volta, è aumentata dal 31% al 45% e la consapevolezza che molte famiglie non riescono più a soddisfare in modo dignitoso i bisogni più comuni, come il cibo quotidiano, non poteva lasciare indifferenti i soci della cooperativa CE.DI.

«In realtà alla Caritas diocesana di Falconara abbiamo donato 50 pacchi contenenti generi di prima necessità come pasta, passata di pomodoro, prodotti in scatola oltre ai tradizionali torrone e panettone – spiega Gianluca Bonsinetto responsabile CE.DI. Marche per la zona di Falconara – ma la donazione complessiva della nostra cooperativa è di 5.000 pacchi dono alle Caritas di Marche e Abruzzo (Chieti, Pescara e Teramo) dove la cooperativa opera. Un modo per mostrare la nostra vicinanza e solidarietà a chi è in difficoltà».

Un gesto semplice e concreto che permetterà di rendere migliore il Natale a tante famiglie che stanno vivendo un momento di difficoltà e purtroppo sono davvero molte, come conferma Stefania Marini, volontaria della Caritas di Falconara. «La nostra sede di Falconara è attiva dal febbraio 2020 – spiega – finora si sono rivolte a noi 130 famiglie, notiamo che in questo periodo di lockdown c’è un sensibile incremento delle richieste, per cui donazioni e aiuti come quello della CE.DI. Marche sono molto importanti per noi. E’ possibile darci una mano non solo attraverso le donazioni di generi di prima necessità, di giocattoli per i bimbi o di denaro, ma anche semplicemente mettendosi a disposizione degli altri e venendoci ad aiutare come volontari».

La Caritas di Falconara, che ha sede in via Trento, nel cuore della città, ha allestito anche un Emporio della Solidarietà dove le famiglie bisognose – la cui condizione di necessità viene valutata da una apposita commissione – possono prendere i prodotti di cui hanno reale bisogno e che incontrano le loro preferenze, attraverso una scheda personale.

«Facciamo così del bene, senza elemosina e senza intaccare la dignità delle persone – conclude Stefania Marini, che da 12 anni presta servizio alla Caritas – questo è fondamentale, soprattutto ora che cambia il profilo della povertà e ora che ci accingiamo a vivere questo Natale senza rapporti umani, senza socialità. Per le persone bisognose sarà un periodo ancora più difficile».