Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nasce Radio Confapi, la web radio per gli imprenditori – VIDEO

Attraverso la App gratuita per Android e iOS si potrà essere sempre aggiornati su tanti temi di interesse per le aziende italiane e veicolare le eccellenze del territorio

Michele Montecchiani, direttore Confapi industria Ancona

ANCONA – Mercoledì 21 aprile è il giorno in cui nasce ufficialmente Radio Confapi, la web radio ideata e progettata da Confapi, Associazione di Piccole e Medie Industrie Private. Scaricando la App sul proprio smartphone o attraverso il sito www.confapi.org si avrà la possibilità di ascoltare i contenuti con due finestre in diretta, oltre a informazione e approfondimento. A spiegare il progetto Michele Montecchiani, direttore Confapi industria Ancona nella sua video intervista.

GUARDA IL VIDEO



Radio Confapi sarà uno strumento utile per diffondere il saper fare tipico della piccola impresa e le eccellenze e condividerne le unicità con tutti gli utenti non solo marchigiani. Dai territori come la provincia di Ancona, partiranno tante idee di cui parlare anche attraverso Radio Confapi che si propone come strumento di informazione e comunicazione su tutti i temi che impattano il sistema imprenditoriale ma anche come mezzo di confronto anche istituzionale per raccontare ciò che accade sui territori.

Nasce Radio Confapi

Nel palinsesto quotidiano si parlerà di storie di aziende e di imprenditori con focus sul mondo della salute e della sicurezza, sull’accesso al credito, sulle novità normative, sul tema delle infrastrutture, sui nuovi orizzonti del sistema produttivo in vista della transizione ecologia e digitale, sulla spinta all’export.

Radio Confapi punta ad essere anche un veicolo per porre domande e proposte ai decisori istituzionali del Governo e del Parlamento.
La App di Radio Confapi per android e iOS è gratuita e non prevede inserzioni pubblicitarie. L’impronta editoriale sarà basata sull’attualità, sul mondo politico ed economico. La programmazione sarà strutturata con contenuti originali e diversi giornali radio per raccontare le notizie del giorno con due finestre giornaliere in diretta.