Nasce “Nie Wiem Giovani”: in arrivo la prima mostra italiana di #instapoesia

L’associazione di promozione sociale Nie Wiem, co-organizzatrice con il Comune dei festival di cinema Corto Dorico e di poesia La Punta della Lingua, presenta il suo nuovo gruppo di attivisti under 35

L'assessore alla Cultura Paolo Marasca, alla sua sin. Valerio Cuccaroni e il gruppo giovani Nie Wiem

ANCONA – Nel 15esimo anno di attività l’associazione di promozione sociale Nie Wiem si rinnova e presenta il suo nuovo gruppo di attivisti under 35. Nasce così “Nie Wiem Giovani” che curerà mostre, festival di cinema e laboratori. I membri del direttivo under 35 sono: Alessio Baldelli, Sofia Cecchetti, Chiara Malerba, Sabrina Malerba, Valeria Memè, Emanuele Mochi, Francesco Montanari, Ilaria Nisi, Bianca Ottaviani, Sofia Ramini, Letizia Ricciotti.

Nel dettaglio, il gruppo si occuperà di alcune importanti attività, in programma nei prossimi mesi: la prima mostra italiana di #instapoesia, la Scuola delle Arti per Bambini e un laboratorio di WordPress per creare siti. Inoltre alcuni ragazzi formeranno una delle più grandi giurie cinematografiche di giovani in alternanza scuola-lavoro a livello nazionale, all’interno del Corto Dorico Film Festival. «È molto importante per Ancona l’associazionismo – dichiara l’assessore alla Cultura, Paolo Marasca – ancor più quello giovanile che, con un effetto moltiplicatore, arricchisce di attività la realtà culturale cittadina. Questi giovani sono un ottimo esempio e spero che vengano seguiti da tanti altri».

Sabato 14 ottobre, alle ore 17, al Museo Storico Ambientale del Castello di San Giorgio di Pesaro verrà inaugurata la prima mostra di #instapoesia in Italia, a cura di Emma Montecchiari, studentessa al quinto anno del Liceo Scientifico Galilei di Ancona. La #instapoesia è un fenomeno globale, conosciuto in Italia grazie alla instagramer Rupi Kaur, che con la traduzione del suo Milk and honey è nella top ten dei libri di poesia più venduti su Amazon.it. «La mostra – spiega Valerio Cuccaroni, presidente Nie Wiem – nasce dal concorso #scriveregliattimi, ideato da Montecchiari e dalla sua compagna di liceo Tea Bernardelli, durante il tirocinio di Alternanza Scuola-Lavoro, da loro effettuato nell’ambito del Festival di poesia La Punta della Lingua, durante lo scorso luglio. La #instapoesia è un fenomeno ormai molto conosciuto e ora per la prima volta in Italia sarà realizzata una mostra».

Il concorso #scriveregliattimi prevedeva l’invio da parte di giovani under 25 di foto originali abbinate a poesie di autori invitati al festival condiretto da Valerio Cuccaroni e Luigi Socci. In mostra si troveranno quindi le cinque foto che hanno raccolto più like nel profilo Instagram del festival. L’inaugurazione avverrà in occasione della Giornata del Contemporaneo organizzata dall’Associazione dei Musei di Arte Contemporanei Italiani (AMACI), sabato 14 ottobre (ore 17-20). La mostra sarà visitabile anche domenica 15, sabato 21 e domenica 22 ottobre (ore 9-13 / 15-20). L’ingresso è libero.

Dal Cgs Dorico, partner storico del Corto Dorico Film Festival, proviene invece Anna Sandroni, studentessa del Liceo Scienze umane “Rinaldini”, che coordinerà la Giuria Giovani dei cortometraggi, insieme ad Emma Montecchiari del Liceo Scientifico “Galilei”. Spetterà invece a Francesco Montanari, sempre del Liceo Galilei, coordinare la nuova giuria di studenti per il Premio Salto in Lungo. Il festival, condiretto da Daniele Ciprì e Roberto Nisi, raddoppia infatti le giurie composte dai ragazzi delle scuole superiori anconetane. Quella dei cortometraggi sarà formata da 25 giurati ed assegnerà il neonato Premio “Nazareno Re”. Saranno invece 100 i ragazzi che dovranno assegnare un premio di 5mila euro al miglior lungometraggio italiano opera prima senza distribuzione, tra quelli selezionati per il nuovo concorso Salto in Lungo. Novità ulteriore di questa edizione è il percorso formativo che accompagnerà gli studenti durante il proprio lavoro di giurati. I giovani avranno infatti la possibilità di prendere parte a più di 30 ore di incontri, seminari e visioni, a loro riservati, accompagnati da professionisti del cinema e artisti. Un’idea di Corto Dorico che, grazie alla collaborazione di tutti gli istituti superiori del capoluogo, potrà certificare agli studenti crediti formativi e Alternanza Scuola-Lavoro.

La logopedista ventenne, di origini abruzzesi, Virginia Carpegna curerà invece, assieme a Natalia Paci (presidente emerita di Nie Wiem), la Scuola delle Arti per Bambini, co-organizzata da Nie Wiem e Casa delle Culture con il patrocinio del Comune, con il contributo di Città del Sole, Dadi e Mattoncini, Mondadori Bookstore Ancona, Playland, Spring Color, Toys Center. La scuola inizierà giovedì 12 ottobre, alle ore 16.30, alla Casa delle Culture di via Vallemiano 46. Lunedì 9 ottobre, alle ore 21, sempre alla Casa delle Culture, inizierà un altro laboratorio, curato da Carpegna e tenuto dal webmaster Stefano Trillini: WordPress per creare siti internet.