Movida, al Piano chiusi Phone Center e African food. Il questore: «Controlli anche in altre zone»

L'intensa e brillante attività di controllo del territorio è stata disposta dal capo della Polizia di Ancona Claudio Cracovia nell'ambito della prevenzione e repressione dei reati. Verifiche anche al Sui Club di Marina Dorica, dove alcuni genitori avevano segnalato il rischio di sovraffollamento

La polizia chiude il Phone Center di piazza Ugo Bassi
La polizia chiude il Phone Center di piazza Ugo Bassi

ANCONA – Locali sovraffollati e dove si beve troppo. Scatta la chiusura per due attività commerciali di Piazza Ugo Bassi. Ad abbassare le saracinesche per 30 giorni sono il Phone Center e l’African Food. La chiusura è stata disposta dal Questore di Ancona Claudio Cracovia a seguito di un’intensa e brillante attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati. Il giro di vite disposto dal Questore contro la criminalità ha interessato locali pubblici, esercizi di vicinato, bar e discoteche che sono stati passati al setaccio dai poliziotti delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine nei locali.

I controlli a piazza Ugo Bassi

Questa mattina, 18 aprile, gli agenti delle Volanti e della Divisione amministrativa e Sociale hanno notificato l’ordinanza di chiusura ai due locali di piazza Ugo Bassi. All’interno degli esercizi erano infatti presenti persone oltre il numero consentito così come all’ingresso, dove causavano intralcio. Inoltre i frequentatori delle due attività commerciali, tra i quali c’erano anche diverse persone già note alle forze dell’ordine e intente a bere birra ed altri alcolici, creavano disagio ai passanti, con il rischio di causare problemi di pubblica sicurezza.

Claudio Cracovia
Claudio Cracovia

«Un intervento con cui abbiamo ritenuto di dover dare riscontro alle segnalazioni e agli esposti giunti dai residenti di quel quartiere – ha commentato il Questore Claudio Cracovia – Faremo altrettanto anche in altre zone. Nei due locali abbiamo riscontrato l’assidua frequenza da parte di persone pregiudicate e pericolose che creavano disturbo e disordine nel quartiere. Inoltre i due locali erano già stati oggetto, in passato, di altre sospensioni. Abbiamo deciso di adottare la misura cautelare per interrompere la sequenza e disaggregare questi gruppi di persone».

I controlli a Candia
I controlli a Candia

I controlli hanno interessato ieri sera anche il Sui Club di Marina Dorica, dove alcuni genitori avevano segnalato il rischio di sovraffollamento. Il titolare della discoteca, frequentata da ragazzini, era già stato diffidato in passato per il superamento del limite di capienza. I poliziotti all’interno del locale hanno scongiurato questo pericolo. Una task force composta dai Poliziotti delle Volanti, della Divisione amministrativa e sociale dai cinofili e dalla squadra nautica hanno controllato per tutta la notte anche altri locali nelle zone centrali e periferiche. Passate al setaccio dagli agenti anche le zone di Candia e dintorni.