Seggiolini anti abbandono obbligatori dal 2020. Adiconsum: «Subito campagna di informazione»

L’associazione dei consumatori consiglia di aspettare la pubblicazione del decreto in Gazzetta per conoscere tutte le caratteristiche del nuovo dispositivo e l’entità delle agevolazioni fiscali previste

La nuova legge sui seggiolini antiabbandono
La nuova legge sui seggiolini anti abbandono

ANCONA – Mai più tragedie per aver dimenticato o lasciato i bambini in auto: dai primi mesi del 2020 saranno obbligatori i seggiolini anti abbandono. Lo scorso 7 ottobre la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato il decreto attuativo dell’articolo 172 del nuovo Codice della Strada, che stabilisce l’installazione sulle auto dei seggiolini anti abbandono per i bambini al di sotto dei 4 anni.

Dopo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale ci vorranno altri 120 giorni affinché diventi operativo, quindi verso la fine di febbraio 2020.

In sostanza si tratta di un dispositivo d’allarme che connesso allo smartphone, ricorderà al guidatore, tramite un segnale sonoro o visivo, della presenza del piccolo passeggero a bordo. Nel caso il conducente si allontani lasciando all’interno della vettura il bambino scatterà l’allarme, percepibile sia all’interno che all’esterno del veicolo. Il dispositivo potrà essere: o già integrato nel seggiolino, o una dotazione dell’auto (compreso nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso), oppure un dispositivo separato dal seggiolino come un cuscino su cui far sedere il bambino. Alcuni prodotti sono già in commercio ma è chiaro che nei prossimi mesi il mercato offrirà una scelta più ampia.

Non c’è comunque bisogno di precipitarsi ad acquistarli. L’Adiconsum consiglia di aspettare la pubblicazione del decreto in Gazzetta per conoscere tutte le caratteristiche del nuovo dispositivo e l’entità delle agevolazioni fiscali previste.

Francesco Varagona, presidente Adiconsum Marche

«Consigliamo di attendere, non bisogna muoversi in maniera frettolosa. Il rischio è che il consumatore acquisti dispositivi che non sono in regola e senza benefici economici. Prima occorre capire che cosa prevede il decreto e se ci saranno sgravi fiscali» spiega Francesco Varagona, presidente Adiconsum Marche.

L’obbligo dei seggiolini antiabbandono indubbiamente comporterà costi in più per le famiglie, dai 50 ai 100 euro a seconda della tipologia. «È vero che ci saranno costi per le famiglie ma è anche vero che la sicurezza dei bambini vale molto di più – dichiara Varagona-. Ancora comunque c’è una situazione di incertezza. L’articolo 172 del Codice della Strada parla di seggiolini obbligatori per i bambini fino a un metro e mezzo di altezza. Il decreto ministeriale approvato parla invece di obbligo per i bambini fino a 4 anni. Dobbiamo aspettare e capire meglio».

Per chi non sarà in regola entro i tempi previsti sono previste multe dagli 81 ai 360 euro (se pagata entro 5 gg. 56,70 euro) e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Patente sospesa da 2 settimane a due mesi in caso di recidiva nell’arco di un biennio.

«Sono sanzioni importanti, è necessario che il Ministero faccia un’adeguata campagna di informazione per premettere a produttori e famiglie di adeguarsi per tempo. Anche noi come Adiconsum faremo la nostra parte per dare più chiarimenti possibili su questa nuova normativa».