Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Moschella: «Vogliamo ampliare la stagione turistica e creare opportunità di lavoro per i giovani»

Eletto meno di un mese fa, il neo sindaco di Sirolo si è messo subito al lavoro per accogliere al meglio i turisti e per preparare il cartellone degli eventi estivi. Lo abbiamo intervistato

Filippo Moschella, candidato sindaco "impegnaTi per Sirolo"

SIROLO- Sindaco di Sirolo da meno di un mese, Filippo Moschella porta aria nuova nella perla del Conero. Alle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio, con la lista civica “Impegnati per Sirolo”, ha sbaragliato i suoi tre avversarsi con il 48,05% pari a 1.220 voti. Sirolese di adozione, 52 anni, è sostituto Commissario della Polizia di Stato. Lo abbiamo intervistato.

Prime settimane da sindaco, come si trova in questa nuova veste?
«Mi torvo abbastanza bene, lavoro nel territorio e nel sociale da oltre 10 anni. Con la veste di sindaco ho maggiori responsabilità ma anche possibilità per realizzare le richieste dei cittadini».

Da sostituto commissario della Polizia di Stato a sindaco di Sirolo, come mai la scelta della politica?
«Mi sono messo in gioco per dare opportunità ai cittadini. Sirolo ha enormi possibilità di crescita soprattutto nell’ambito del turismo. Siamo convinti che riusciremo ad implementare tutta l’attività turistica, daremo un servizio efficace ed efficiente a tutti, sirolesi e turisti».

Impegnato nel sociale già da anni, che cosa ha fatto scattare la molla?
«I giovani. Con il mio impegno voglio che il Comune contribuisca a creare più opportunità per i giovani sirolesi affinché restino a lavorare e a vivere qui. Inoltre, fare in modo che le giovani famiglie possano sostenere i familiari nella terza età. A Sirolo la popolazione anziana è più del 25%».

È stato premiato dal risultato elettorale. A Sirolo c’era bisogno di cambiamento?
«La voglia di cambiamento è stata dimostrata dalla tornata elettorale. I sirolesi ci hanno scelto per il nostro programma. In campagna elettorale abbiamo dato il giusto messaggio di quello che volevamo fare. Abbiamo ottenuto oltre il 48% delle preferenze, 414 voti di stacco rispetto agli altri candidati. Tra questi c’era anche Pino Misiti che sta in politica da decenni. In passato la differenza di voti era sempre stata risicata».

Che cosa contraddistinguerà la sua azione di governo? «Trasparenza amministrativa, ascolto e contatto con i cittadini, collaborazione. Siamo pronti a collaborare con tutti quelli che vorranno farlo, compresa la minoranza. Siamo a contatto con i cittadini ogni giorno, proprio come in campagna elettorale, per capire di che cosa hanno bisogno e per far vedere cosa stiamo facendo. L’altro pomeriggio ad esempio, abbiamo incontrato i commercianti di Sirolo per condividere con loro il cartellone degli eventi estivi».

Sindaco qual è uno degli obiettivi principali del suo mandato? «Ampliare la stagione turistica. In questo modo si possono creare nuovi posti di lavoro e implementare le opportunità per tutti i ragazzi del luogo».

Appena eletti, subito al lavoro per organizzare l’estate sirolese. Come vi state preparando?
«Stiamo lavorando sul decoro urbano, per far si che venga trovata città pulita, ordinata e accogliente. Vogliamo che i vacanzieri si sentano ospiti nella nostra città e non turisti. Restituiamo il centro storico a tutti i sirolesi: abbiamo già firmato l’ordinanza per istituire la Ztl in via Giulietti e l’isola pedonale in piazza Vittorio Veneto già da giugno. Nonostante le poche risorse che abbiamo trovato in bilancio nel capitolo “Eventi estivi” stiamo preparando il miglior cartellone possibile. Infine, vorremmo attivare con il Comune di Numana una collaborazione affinché gli autobus colleghino Sirolo al Musone».

Quali azioni, Lei e la sua Giunta, avete già messo in campo?
«Dopo aver chiesto e ricevuto, a soli 8 giorni dalle elezioni, le dimissioni dell’Avv. Moreno Misiti, abbiamo nominato Marco Piangerelli come rappresentante del Comune di Sirolo nel Consiglio Direttivo dell’Ente Parco del Conero. È un passo importante: spostiamo pezzi della vecchia gestione con persone di spessore che hanno rapporto fiduciario con l’attuale Amministrazione. Vogliamo attivare una proficua collaborazione con il Parco del Conero, ho già fatto presente la necessità di manutenere gli stradelli. Il Monte Conero è una risorsa molto importante. Inoltre, in occasione della visita dell’Ammiraglio Pettorino al porto di Numana, per una maggiore sicurezza in mare, congiuntamente con il Comune di Numana abbiamo proposto di stipulare un protocollo d’intesa con le imprese che affittano le barche a motore ai privati. In pratica dovranno consegnare ai noleggiatori un decalogo con le regole da tenere in mare. Sarà stilato in doppia lingua, italiano e inglese, dalla Capitaneria di Porto».

Altra novità, avete richiesto il primo contributo pubblico… «Sì, un contributo oltre 40.000 euro erogato dal Ministero dell’Interno per il progetto “Spiagge sicure estate 2019”, volto alla prevenzione dell’abusivismo commerciale e alla contraffazione nel territorio. Il progetto, al vaglio della Prefettura di Ancona, permetterà l’assunzione per tutto il periodo estivo di ulteriori due dipendenti della Polizia Locale, l’acquisto di un nuovo veicolo e delle attrezzature. Ciò permetterà un maggiore controllo in tutte le spiagge e nel territorio. Sono stati selezionati 100 comuni di tutta Italia, cinque nelle Marche».

Che cosa chiedono i cittadini di Sirolo?
«Chiedono la fruibilità della città per tutto l’anno e serenità per l’estate. Vogliamo trovare un equilibrio tra le esigenze dei residenti, dei turisti e di chi vuole divertirsi».

Come vorrebbe vedere Sirolo tra cinque anni?
«Vorrei vedere una Sirolo più pulita, sicura e ordinata. Una Sirolo che possa dare maggiori servizi a tutti i sirolesi e anche ai turisti perché il turismo è il motore dell’economia locale giovani».