Morto al mare, Cerusico: «Potenziate la guardia medica al Passetto»

Dopo il dramma avvenuto ad Ancona, parla il titolare dello stabilimento balneare “Il Valentino”. La vittima era un tecnico che ha lavorato per l’Aeronautica

Claudio Cerusico
Claudio Cerusico

ANCONA – Era un tecnico che aveva lavorato per l’Aeronautica Adolfo Sampalmieri, l’uomo morto questa mattina, 3 luglio, al Passetto mentre faceva il bagno in mare. Il prossimo 20 luglio avrebbe compiuto 80 anni.

Era sceso in spiaggia e stava bene. Originario di Rieti abitava in via Marini. La moglie è corsa sul posto dopo la tragedia. Mentre era in mare ha accusato un malore e nulli sono stati i tentativi di rianimarlo.

Mentre il bagnino dello stabilimento “Il Valentino” è corso in suo aiuto, fuori dall’area controllata per il salvataggio, Claudio Cerusico, titolare dello stabilimento balneare del Passetto, è salito sulla torretta di salvataggio per non lasciare la postazione senza controllo. «Qui in spiaggia andrebbe potenziata la guardia medica – ha detto – dove c’è il servizio di infermeria, invece la disponibilità c’è solo dalle 9 alle 12. Occorrerebbe anche di pomeriggio. L’uomo soccorso era fuori dal tratto di mare dove abbiamo attivo il servizio di salvamento».