Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Scomparsa Massimo Binci, fissato per domani il funerale: la funzione alla chiesa del Rosario

L’ex consigliere regionale si è spento domenica dopo una malattia. Continuano ad arrivare le testimonianze di affetto nei confronti della famiglia: «Era un uomo buono e speciale»

Massimo Binci
Massimo Binci

FALCONARA – Domani alle 15.30 Falconara saluterà per l’ultima volta Massimo Binci, ex consigliere comunale, provinciale e regionale, scomparso ieri (domenica 4 luglio) dopo una inguaribile malattia. In città, e non solo, lo conosceva chiunque. Per via dei suoi trascorsi politici, ovviamente. Ma anche per il suo impegno, sociale, culturale e sportivo, e la sua conoscenza del territorio che lo avevano fatto diventare un punto di riferimento per l’intera comunità.

Sui social continuano ad arrivare messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia, la moglie Marina e i figli Martina e Davide, che vivono le ore più difficili. Massimo era benvoluto, apprezzato, stimato per il suo sorriso, la sua capacità di trasformare i momenti cupi in spensierati grazie all’ironia e al suo modo di fare genuino e sincero. Avrebbe compiuto 65 anni a settembre.

Nei suoi trascorsi politici è stato per dieci anni consigliere comunale dei Verdi a Falconara, prima di passare in Provincia nel 2002. Nel 2005 la prima elezione in Regione, in quota Verdi. Cinque anni dopo il bis con Sel. Nel mezzo tanto volontariato, le battaglie per l’ambiente, l’ascolto di tutti, specie i meno fortunati.

Dopo le manifestazioni di stima delle autorità e tanti amici, arrivate ieri, stamattina anche quella della Cgil Ancona: «Massimo era diventato delegato sindacale della Cgil negli ultimi anni con lo spirito di servizio, l’umiltà e la disponibilità verso gli altri che caratterizzavano il suo modo di essere e di comportarsi, come anche la capacità di sdrammatizzare nei momenti delicati con quella simpatia che gli consentiva di mettere un po’ di leggerezza nei momenti di tensione – riferiscono in una nota -. Perdiamo molto di più di un compagno, perdiamo un esempio di cui abbiamo tanto bisogno e che ci porteremo con noi, ognuno con i propri ricordi, comunque accomunati dall’immagine di un uomo straordinario e indimenticabile».

La funzione religiosa, domani alle 15.30, sarà celebrata nella chiesa del Rosario della «sua» Falconara. Lì, amici e parenti, lo saluteranno con commozione per sempre. Pur consapevoli che, nel dolore, non lo dimenticheranno mai.