Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Una comunità in lutto: è morto l’artista “Giorgio de Camerà”

Il celebre artista, ex dipendente delle Ferrovie dello Stato, è mancato all'età di 69 anni. Con le sue caricature era diventato famoso soprattutto nell'universo calcistico

Giorgio Giacchetti
Giorgio Giacchetti in una sua vignetta che lo raffigura

CAMERANO – È morto a causa di una brutta malattia nel pomeriggio di oggi, lunedì 2 novembre, Giorgio Giacchetti all’età di 69 anni. Per tutti era “Giorgio de Camerà“, personaggio conosciutissimo e stimatissimo non solo all’interno del suo comune di Camerano, ma in tutto il territorio anconetano. Ex dipendente delle Ferrovie dello Stato, con i suoi quadretti, le sue vignette e le sue caricature era diventato famoso soprattutto nell’universo calcistico che ruotava intorno all’Ancona prima e all’Anconitana poi, dove, con il suo inconfondibile stile, era riuscito a farsi voler bene da tutti. Calciatori, allenatori, dirigenti, giornalisti e tifosi. Tutti, o quasi, a casa hanno un ricordo regalato da Giorgio a testimonianza della sua grande bontà, unita a una creatività da vero artista.

Tra i tanti pensieri di cordoglio e ricordo spicca quello del Camerano Calcio diffuso attraverso le proprie pagine: «Ci sono persone che fanno bene al mondo, alla sua quotidianità. Un sorriso, una battuta. Basterebbe poco, ma solo alcuni riescono a farlo tutti i giorni della loro esistenza. Gratificando e rallegrando sempre chi ha il piacere e la fortuna di trovarsi di fronte a lui. Giorgio Giacchetti, per tutti i suoi mille amici “Giorgio de Camerà” è stato questo e molto di più. È stato anche un grande tifoso del nostro club. Ma soprattutto è stato e in cielo continuerà ad essere un uomo dal cuore meraviglioso. Giorgio riposa in pace. E sorridente come sempre».

L’ultimo saluto a Giorgio, nel rispetto di tutta la normativa anti-Coronavirus che limita i posti all’interno, sarà celebrato nei funerali di domani 3 novembre previsti alle ore 15 presso la Chiesa dell’Immacolata Concezione di Camerano.