Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Montagna, centri benessere e grandi capitali del nord Europa, ecco le mete preferite per il Capodanno

Per i viaggi a lungo raggio la permanenza è di circa 10 giorni e le mete più richieste sono: il Vietnam, l’Australia, il Giappone, il Kenya, le Mauritius, la Thailandia e i Caraibi

ANCONA- Voglia di vacanza, voglia di staccare la spina dallo stress del lavoro e dalla routine quotidiana. Con la famiglia o con gli amici, sono molti gli anconetani che approfittando delle festività natalizie si concederanno una pausa trascorrendo qualche giorno fuori. Poche partenze per il Natale, si viaggia soprattutto per il Capodanno: centri benessere, città italiane, capitali del Nord Europa o spiagge paradisiache sparse per il mondo. Quest’anno grande richiesta anche per la settimana bianca in montagna. La neve caduta copiosa nelle scorse settimane ha fatto registrare il boom di prenotazioni. La meta prescelta sono le Dolomiti.

«Molti anconetani hanno deciso di trascorrere le vacanze in Italia per un discorso legato alla sicurezza e alla tranquillità per paura degli attentati terroristici. Le prenotazioni per le capitali europee e il Mar Rosso sono infatti diminuite. Si preferisce evitare luoghi dove ci sono assembramenti di persone- spiega Stefania Stefanelli, titolare dell’Agenzia di Viaggi Greenwich-. Per il Capodanno in Italia le partenze sono dal 28-29 dicembre fino ai primi giorni di gennaio 2018. Molti ci chiedono il periodo brevissimo con 1-2 notti fuori».

Le città italiane più gettonate per salutare il 2017 sono Roma, Firenze e Milano, una novità. Si cercano itinerari culturali e vacanze di puro relax in centri benessere. Tra le capitali europee vanno molto bene Praga e Amsterdam in quanto non toccate da attentati terroristici. «Molto richiesti i pacchetti viaggio per il Nord Europa per vedere le aurore boreali e il villaggio di Babbo Natale. Queste attrazioni tornano ad essere apprezzate, erano anni che non andavano più di moda- afferma la Stefanelli-. Per i viaggi a lungo raggio la permanenza è di circa 10 giorni e le mete più richieste sono: il Vietnam, l’Australia, il Giappone, il Kenya, le Mauritius, la Thailandia e i Caraibi anche se non tutti sono consigliati per il problema degli Uragani. L’Indonesia invece è sconsigliata per i terremoti».

Ma quanto costano le vacanze in questo periodo dell’anno? «Per l’Italia i budget a disposizione sono bassi, dai 200 ai 300 euro a persona. Per i viaggi ad ampio raggio si arriva a spendere fino a 3-4mila euro a persona» specifica la titolare dell’agenzia di viaggi. Per risparmiare, in tanti preferiscono rimandare la partenza a dopo Capodanno, quindi all’Epifania o addirittura dopo le feste di Natale in quanto i prezzi sono più bassi e quindi convenienti. «C’è tanto desiderio di andare in vacanza perché la gente è stressata quindi magari sceglie di muoversi più avanti. Chi parte in questo periodo ha prenotato in anticipo, addirittura già a fine estate per prendere l’offerta “prenota prima” in quanto i last minute sono sempre meno. Ora stiamo prendendo le prenotazioni da gennaio fino a marzo- dichiara la titolare della Greenwich-. Comunque per il Capodanno c’è sempre chi si muove all’ultimo: abbiamo gruppi di 10-15 ragazzi che non hanno ancora deciso dove andare».