Ancona-Osimo

Migranti, la Geo Barents ha attraccato al porto di Ancona

I profughi erano stati salvati in acque internazionali al largo della Libia. La nave umanitaria di Medici Senza Frontiere trasporta 48 migranti di cui 9 minori

ANCONA – È arrivata in anticipo sulla tabella marcia (l’arrivo era previsto alle 13) poco dopo le 11 in banchina 22 al porto di Ancona la Geo Barents. La nave umanitaria di Medici Senza Frontiere trasporta, secondo quanto riferito dalla Ong, 48 migranti di cui 9 minori. I profughi erano stati salvati in acque internazionali al largo della Libia.

La macchina dell’accoglienza coordinata dalla prefettura di Ancona ha portato all’installazione al porto di Ancona di 5 moduli. Le operazioni di sbarco sono iniziate poco dopo le 11.30 di questa mattina, venerdì 17 febbraio, quando la passerella ha toccato terra.

I primi a salire a bordo, prima di far scendere i migranti, sono gli operatori della Croce Rossa Italiana. A coordinare le procedure di accoglienza è la Prefettura di Ancona.

Lo sbarco delle persone è iniziato intorno alle 12.40. Da quanto riferito dalla protezione civile delle Marche, il medico di bordo della Geo Barents «non ha segnalato criticità particolari» a proposito dello stato di salute dei naufraghi. Le squadre mediche sono salite a bordo subito dopo l’attracco alla banchina 22 ed hanno effettuato un primo screening sanitario e il tampone anti-Covid.

Ti potrebbero interessare

Geo Barents con 34 migranti a bordo verso Ancona

Tra i naufraghi ci sarebbero anche dei minori. Appena un mese fa, il 1° giugno, era sbarcata allo scalo dorico la nave umanitaria Ocean Viking della Sos Mediterranee con 67 migranti fra i quali 7 minori