Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Mezzavalle, barca incagliata sugli scogli: salvate 4 persone

In zona, sotto il coordinamento della Guardia Costiera, sono state inviate la motovedetta Cp 310 e due unità navali dei Vigili del Fuoco

La barca incagliata al Trave

ANCONA- L’equipaggio della motovedetta CP 310 della Guardia Costiera di Ancona e due unità navali dei Vigili del Fuoco hanno portato a termine nella serata di ieri, 14 agosto, le operazioni di recupero e messa in sicurezza di una imbarcazione da diporto di circa 10 metri incagliata in prossimità del Trave in località Mezzavalle di Ancona.

L’operazione è iniziata quando la sala operativa della Guardia Costiera di Ancona ha ricevuto, tramite numero unico di emergenza 112, la richiesta di assistenza da parte di una imbarcazione da diporto di circa 10 metri, con 4 persone a bordo, incagliata allo scoglio del Trave.

In zona, sotto il coordinamento della Guardia Costiera, sono state inviate la motovedetta Cp 310 e due unità navali dei Vigili del Fuoco. L’unità da diporto, disincagliata con l’ausilio di palloni galleggianti, è stata scortata in sicurezza nel porto turistico di Marina Dorica. L’equipaggio formato da quattro persone non ha riportato alcun trauma ma solo tanto spavento.

Operazione “Mare sicuro”

La Guardia Costiera di Ancona impegnata nell’operazione “Mare Sicuro”, nella giornata odierna ha rafforzato la presenza lungo tutto il litorale, sia via mare che via terra, con lo scopo di tutelare la sicurezza della balneazione e della navigazione, garantire la pubblica incolumità nell’utilizzo delle spiagge, il tutto a salvaguardia della vita umana in mare. Tra i numerosi controlli effettuati, il G.C. A83 -dislocatopresso il porto di Ancona– ha effettuato attività di assistenza e soccorso a due natanti da diporto alla deriva per avaria al motore nelle acque prospicenti il promontorio del Conero in località “Portonovo”. Nel primo intervento i militari saliti a bordo dell’imbarcazione in difficoltà hanno ripristinato l’avaria del motore e permesso il regolare proseguo della navigazione.Nella seconda attività,individuato il natante in avaria e constatato il buono stato di salute dei cinque occupanti il G.C. A83, ha garantito il rientro in sicurezza dell’unità presso il porto turistico “La Marina Dorica”.

Per una navigazione serena, la Guardia Costiera ricorda di prestare la massima attenzione nella navigazione sui bassi fondali. Per le emergenze in mare ricorda il numero blu 1530.

Exit mobile version