Menichelli lascia Ancona, il nuovo vescovo è Angelo Spina

Il nuovo vescovo dell'Arcidiocesi di Ancona-Osimo è stato scelto da Papa Francesco per sostituire il Cardinale Edoardo Menichelli, 77 anni, da 13 anni alla guida dell'arcivescovado dorico

Mons. Angelo Spina (Foto: primo Piano Molise)

ANCONA- La nomina è ufficiale. Mons. Angelo Spina è il nuovo vescovo dell’Arcidiocesi di Ancona-Osimo. Papa Francesco lo ha scelto per sostituire il Cardinale Edoardo Menichelli, 77 anni, da 13 anni alla guida dell‘arcidiocesi di Ancona-Osimo. 62 anni, nato a Colle d’Anchise (Campobasso), Mons. Spina proviene dalla diocesi di Sulmona-Valva, dove è stato eletto vescovo nel 2007. Ha frequentato il Seminario regionale di Benevento ed è stato ordinato sacerdote il 5 gennaio 1980 per l’arcidiocesi di Campobasso-Boiano. Da allora ha svolto numerosi incarichi: Parroco di Campochiaro e San Paolo Matese (1980-1999); Insegnante di Religione al Liceo scientifico di Boiano dal 1980; Responsabile per la formazione degli insegnanti di Religione nelle scuole elementari del Molise dal 1985. Dal 1996 al 2000 è stato Vicario Episcopale per il Grande Giubileo del 2000 e Vicario per la Pastorale; dal 1999 Parroco della Cattedrale di Boiano; dal 1999 Presidente dell’Associazione Amici del Consultorio “La Famiglia”; dal 2000 Responsabile del “Centro Famiglie Incontro”; dal 2003 Vicario Episcopale per la Missione Diocesana; dal 2004 al 2007 è stato Vicario Episcopale per il Santuario Diocesano dell’Addolorata di Castelpetroso. Eletto Vescovo di Sulmona-Valva il 3 aprile 2007, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 9 giugno dello stesso anno. All’interno della Conferenza Episcopale Regionale è Delegato del Laicato, della Cultura e delle Comunicazioni sociali.

Vescovo Angelo Spina

Queste le prime parole di Mons. Spina dopo la nomina a Vescovo dell’Arcidiocesi di Ancona Osimo. «Carissimi fratelli e sorelle, il Santo Padre Francesco mi ha nominato Arcivescovo metropolita di Ancona Osimo. Una elezione da me inaspettata, una vera sorpresa di Dio. Con timore e trepidazione ho accolto e accettato la nomina. Dal Molise, dall’Abruzzo, ora vengo chiamato ad andare nella bella Regione delle Marche, che porta ancora vive le ferite del sisma, nella antica e nobile Arcidiocesi di Ancona Osimo, ricca di storia, di tradizioni e di fede. Il mio vivo ringraziamento va al Cardinale Edoardo Menichelli, a cui mi lega una lunga amicizia già da quando era Arcivescovo di Chieti-Vasto, per il suo esempio, la sua testimonianza di pastore zelante e tenace, sempre sollecito alle necessità della Chiesa locale di Ancona Osimo e alla sua gente. Un caro saluto rivolgo ai Presbiteri, ai Religiosi, ai Diaconi, ai Seminaristi, alle Religiose e a tutto il Popolo santo di Dio della Arcidiocesi di Ancona Osimo. Vengo tra voi con due parole “fiducia” e “gioia”».

Il Cardinale Edoardo Menichelli, raggiunto il limite di età dei 75 anni, lascia Ancona e i tanti fedeli a lui affezionati. É stato nominato Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi Ancona- Osimo fino all’entrata del nuovo Arcivescovo. Questa mattina ha incontrato i sacerdoti per comunicare ufficialmente la nomina di Papa Francesco.

Il cardinale Edoardo Menichelli, vescovo dell’arcidiocesi di Ancona-Osimo

«Ho ricevuto questa mattina una telefonata da Sua Eminenza, il Cardinale Menichelli, che mi annunciava il termine del suo incarico. Un gesto di cortesia che ho apprezzato e che tuttavia, con altrettanta sincerità, non toglie un tratto di tristezza, perché insieme, ognuno nel proprio ambito, sento che abbiamo lavorato in maniera efficace, costruendo sul piano umano un rapporto forte e autentico- riferisce il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli-. Nell’abbraccio e nei ringraziamenti al Cardinale Menichelli, so di interpretare i sentimenti della città, che a lui è molto legata e per il  quale ha sempre espresso ampi apprezzamenti, provenienti anche da ambienti non cattolici,  a testimonianza di quale bella persona egli sia e quanto si sia speso per questa comunità. Sono d’altronde  convinta che il suo successore, Monsignor Angelo Spina, sia persona  altrettanto valida, capace di fare altrettanto bene. A lui vanno i miei auguri e la speranza di incontrarlo presto».

Anche l’On. Emanuele Lodolini ha ringraziato il Cardinale Menichelli per quanto fatto in questi anni. «Il passo d’addio al ruolo di Arcivescovo della Diocesi di Ancona-Osimo si approssima ed è per questo che voglio ringraziare Sua Eminenza Edoardo Menichelli perché per la nostra comunità e il nostro territorio è stato più di un Vescovo e di un Cardinale. Grazie per quanto fatto in questi anni in tempi di crisi economica, sociale e valoriale e per il coraggio che ha dimostrato nel riflettere sui nuovi modelli di sviluppo senza sottrarsi al confronto ma anzi cercandolo e contribuendo ad esso con la tipica saggezza ed umiltà- scrive l’On. Lodolini in una nota-. In lui abbiamo trovato non solo una guida spirituale ma un prelato moderno, mai banale e non certo timoroso ad esporsi per cause giuste. Ricordo la vicinanza alle lotte per il lavoro alla Fincantieri ma non solo. Ho apprezzato le battaglie a fianco degli ultimi, dei più poveri, di chi viene da lontano perché fugge da guerre e paure. Al contempo saluto Sua Eccellenza Angelo Spina che assumerà presto l’incarico nella nostra diocesi augurandogli buon lavoro per il nuovo incarico».