Pneumologia, un’eccellenza europea. Ad Ancona al via un master

L'inaugurazione ci sarà lunedì 28 gennaio agli Ospedali Riuniti. L’attività didattica sarà svolta da docenti della Politecnica delle Marche e dai maggiori esperti idel settore provenienti da facoltà italiane e internazionali come Oxford, Amsterdam, Heidelberg, Marsiglia, Londra e Atene

L'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona
L'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona

ANCONA – La Politecnica delle Marche organizza un Master di II Livello in Pneumologia Interventistica. L’inaugurazione ci sarà lunedì 28 gennaio alle 14 nell’aula didattica della Pneumologia Interventistica (piano 0 dell’A.O.U.) degli Ospedali Riuniti di Ancona. Il corso di fornazione si articola in 13 piani di studio, comprensivi di 11 corsi integrati (inclusi 10 seminari) e 2 corsi monotematici, organizzati in lezioni frontali, frequenza in sala endoscopica con esami live di procedure di Pneumologia Interventistica e pratica dei discenti su modelli di simulazione.

L’attività didattica sarà svolta da docenti dell’università Politecnica delle Marche, dai maggiori esperti italiani del settore, da docenti provenienti da altre Facoltà italiane (Padova, Roma, Foggia, Milano) e da docenti di fama internazionale provenienti da alcune Università Europee (Oxford, Amsterdam, Heidelberg, Marsiglia, Londra, Atene).

La Pneumologia Interventistica è un settore della Pneumologia che si avvale di metodiche invasive o semi-invasive per la diagnosi e la terapia di molteplici patologie dell’apparato respiratorio, caratterizzate da un significativo e crescente impatto epidemiologico e sociosanitario, come le neoplasie polmonari, le malattie infiammatorie del polmone, la broncopneumopati cronica ostruttiva, l’asma bronchiale e le pneumopatie infiltrative diffuse.

«Grazie ai progressi tecnologici degli ultimi decenni, tale settore è in continua evoluzione, e in questo contesto, la Struttura Operativa Dipartimentale (Sod) di Pneumologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria degli Ospedali Riuniti rappresenta uno dei principali centri di eccellenza a livello europeo, nel quale l’equipe del professore Stefano Gasparini svolge attività assistenziale e di ricerca con serietà e professionalità da circa 30 anni, utilizzando strumentazione tecnologica all’avanguardia», spiegano in una nota gli organizzatori.

La richiesta di un’expertise in questo settore nel territorio italiano è notevolmente elevata in quanto la pneumologia interventistica necessita di un training specifico in un percorso didattico supplementare rispetto a quello comunemente espletato nella formazione specialistica pneumologica, richiedendo una corretta integrazione di abilità manuale e conoscenze teoriche.

L’interesse suscitato da questa offerta didattica è testimoniato dall’elevato numero di specialisti Pneumologi che si sono iscritti (è stato raggiunto il numero massimo previsto di 25 domande), provenienti da tutta Italia (dall’Alto Adige alla Calabria). La prima Sessione del Master è prevista per Lunedì 28 gennaio alle ore 14.00, presso l’aula didattica della Pneumologia Interventistica ubicata al piano 0 dell’a A.O.U. Ospedali Riuniti di Ancona.