Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Medical Link: treno+bus per raggiungere in maniera rapida e sostenibile la Facoltà di Medicina dalle stazioni di Ancona e di Torrette

Il nuovo servizio sarà attivo dal 12 dicembre ed è frutto della collaborazione dell’Ateneo con la Regione Marche, il Comune di Ancona, Trenitalia e Conerobus

ANCONA – Sarà attivo dal 12 dicembre Medical Link, il nuovo servizio treno+bus per raggiungere in maniera rapida, sostenibile ed economica la Facoltà di Medicina dell’Univpm dalla Stazione di Ancona e di Ancona Torrette. Il collegamento, che permetterà quindi di raggiungere anche l’Ospedale Regionale, è frutto della collaborazione dell’Ateneo con la Regione Marche, il Comune di Ancona, Trenitalia e Conerobus. Un servizio in più soprattutto per gli studenti pendolari e un motivo in più per lasciare l’auto in garage.

In pratica i 67 treni Regionali, gli Intercity e le Frecce in arrivo ogni giorno nelle stazioni di Ancona e di Ancona Torrette vengono posti in coincidenza con i bus, riconoscibili dalla livrea rossa, diretti al polo ospedaliero-universitario. Per usufruire del servizio Medical Link gli studenti universitari, ma anche gli utenti diretti all’ospedale regionale, dovranno scegliere come stazione di arrivo “Ancona Polo Ospedale-Università” e con un unico biglietto di viaggio treno+bus potranno servirsi di 166 collegamenti giornalieri da e per la Facoltà di Medicina a Torrette (ne parte uno ogni 15 minuti). Il biglietto è acquistabile in tutti i canali di vendita Trenitalia. Per gli studenti già in possesso dell’abbonamento Conerobus il viaggio sul bus è gratuito, per gli altri il costo è quello del biglietto, quindi 1,35 euro (acquistabile in modo integrato già con il biglietto del treno oppure separatamente).

«Come Università finanziamo 50 euro ad abbonamento per ogni studente, cerchiamo di andare incontro alle loro esigenze – afferma il rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Prof. Gian Luca Gregori -. Abbiamo un incremento delle immatricolazioni quindi fornire servizi diventa fondamentale».

«Questa iniziativa favorisce l’intermodalità, è green e rappresenta un’opportunità in più per lasciare l’auto a casa – commenta Fausto del Rosso, direttore regionale Marche di Trenitalia -. Medical Link è l’ennesimo progetto integrato nella nostra regione e nella città di Ancona. Nel settembre 2019 abbiamo attivato Politecnica Link che collega direttamente la stazione di Passo Varano con il Polo Universitario di Monte Dago. Ogni giorno usufruiscono di questo servizio 200 persone».

L’assessore regionale ai Trasporti Goffredo Brandoni ha ricordato anche gli altri collegamenti attivati a Fermo ed Urbino. «Mancava l’ultimo miglio per raggiungere il polo ospedaliero – dichiara -. Questo collegamento prende avvio in un momento complicato per la viabilità in quanto la Statale è interessata dai lavori per la quarta corsia che comportano rallentamenti e nel polo ospedaliero c’è il problema dei parcheggi. Quindi questa iniziativa incentiva a lasciare l’auto a casa».

Un momento della conferenza stampa

«Il PNRR ha finanziato due progetti di mobilità dolce del Comune di Ancona: 6 km di piste ciclabili per collegare le stazioni ferroviarie con i poli universitari. Siamo in fase di progettazione» riferisce l’assessore ai Trasporti del Comune di Ancona, Ida Simonella.

«Quando termineranno i cantieri per la costruzione di nuove aule avremo anche uno spazio dedicato alla mobilità sostenibile, ovvero un’area attrezzata per le e-bike» annuncia Andrea Sartarelli, vice preside Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Univpm.

Alessia Polsini, presidente del Consiglio Studentesco, ha invece sottolineato le carenze del trasporto pubblico locale. «Gli orari delle corse non sempre tengono conto delle esigenze degli studenti. Sarebbe opportuno rendere gratuito il trasporto per gli iscritti con un ISEE fino a 25 mila euro e potenziare le corse del 46 dal Polo Montedago al Centro e viceversa. Inoltre, gli studenti che abitano a Brecce Bianche la domenica sono isolati e impossibilitati a raggiungere l’unica mensa aperta in via Matteotti. Ci sono anche problemi per chi effettua i tirocini nei turni del mattino e della notte in quanto in quegli orari mancano le corse. Gli autobus notturni sono scarsi, per molti studenti è difficile raggiungere il centro per partecipare ad eventi ed iniziative ad esempio a Teatro. Sarebbe opportuno che l’ultima corsa fosse alle 02:30-03 di notte».

«Come azienda siamo disponibili ad incontrarci con la rappresentanza studentesca per vedere dove possiamo migliorare- risponde Serenella Spaccapaniccia, consigliera d’amministrazione Conerobus-. Verificheremo in base alle nostre disponibilità come modificare gli orari per venire incontro alle esigenze degli studenti».

L’autobus che effettuerà il collegamento dalla stazione di Ancona e di Torrette al polo ospedlaiero universitario
Centauro Dorico
agrturismo il gelso fabriano
Natureco specialisti nella disinfestazione