Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Massimo Boemi, sabato il funerale

Il medico, direttore della clinica Malattie metaboliche e diabetologia dell'Inrca, è morto ieri, 27 dicembre, nella sua casa dorica, nel giorno del suo compleanno. Aveva 58 anni

Massimo Boemi
Massimo Boemi

ANCONA – Si terrà sabato 30 nella parrocchia di Santa Maria dei Servi ad Ancona il funerale di Massimo Boemi, il medico, direttore della clinica Malattie metaboliche e diabetologia dell’Inrca, morto ieri, 27 dicembre, nella sua casa dorica. La messa sarà celebrata alle ore 10.30. Per chi vuole dare l’ultimo saluto al professionista sarà allestita domani, venerdì 29, la camera ardente nell’auditorium dell’Inrca, aperta dalle 10 alle 17.30.

Massimo Boemi è morto nel giorno del suo compleanno: era nato infatti 27 dicembre del 1959. L’uomo è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione dal padre ieri mattina. La morte avvenuta per cause naturali.

«L’Inrca perde uno dei suoi medici più preparati e competenti, un professionista equilibrato e una persona eccezionale. Ha raccolto un’eredità importante, quella del Centro di diabetologia prima diretto dal dottor Fumelli, che ha gestito al meglio anche grazie al suo spessore tecnico e umano», commenta il Direttore generale dell’Inrca Gianni Genga. E aggiunge: «Una perdita davvero importante, un episodio drammatico e imprevisto a cui non siamo preparati e che tutti noi faremo molta fatica ad accettare».

Per la Direttrice scientifica Fabrizia Lattanzio Boemi era «un professionista stimato e apprezzato, da sempre molto attivo nel campo della ricerca, per la quale ha saputo mettersi in gioco anche dal punto di vista metodologico e didattico. Con il suo modo di fare gentile e garbato da anni rappresentava un punto di riferimento per tutti».

Il medico era molto conosciuto nel capoluogo e aveva contribuito allo sviluppo dell’Associazione per la Tutela del Diabetico di Ancona (ATD Ancona Onlus), attiva dal 1979. Nel 1991 all’Inrca di Ancona era stato prima assistente medico nella Uoc (Unità Operativa Clinica ) di Diabetologia e Malattie Metaboliche poi dal 2003 aveva assunto la dirigenza medica con incarico di direzione. Dal 2008 era responsabile dell’Unità Operativa Semplice del “Centro Antidiabetico”. È stato autore o coautore di 82 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali. Era titolare del corso di Diabetologia alla Facoltà di Medicina dell’Università Politecnica delle Marche. Aveva tre diplomi di specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, in Endocrinologia e in Medicina Interna.

LEGGI ANCHE: Massimo Boemi, il ricordo del collega Sampaolo